Sorpresa! La Danimarca non vaccina più contro il Covid gli under 50, salvo in caso di problemi dovuti ad altre condizioni di salute. Le nuove linee guida danesi fanno a pugni con le prospettive che si aprono in Italia: più vaccini per tutti, e magari anche una telefonata del medico di base per convincere i recalcitranti.

danimarca non vaccina contro covid gli under 50

In Italia e in Danimarca si parla dei vaccini contro il Covid cosiddetti aggiornati, freschi di approvazione da parte delle autorità sanitarie e bollati come inefficaci o inutili sia dalla prestigiosa rivista scientifica Nature sia da altri ricercatori.

Il ministro uscente della Salute, Speranza, preme affinché la campagna vaccinale con l’autunno riprenda più forte che mai, offrendo urbi et orbi la quarta dose. I grandi media preferiscono chiamarla “seconda dose booster”. Forse si vergognano un po’ di tutte ‘ste siringhe. A suo tempo infatti si scrisse che la prima dose già da sola sarebbe stata portentosa e che la seconda sarebbe stata quella definitiva, o almeno sufficiente per anni.

In Danimarca la situazione è ben diversa. Come si legge nelle linee guida, le autorità sanitarie sono consapevoli che con il freddo e la cattiva stagione il Covid si diffonderà di nuovo. Tuttavia, scrivono, il rischio di contrarre una forma grave di Covid aumenta con l’età. Praticamente, con questo, prendono atto della scoperta dell’acqua calda. Di conseguenza, offriranno la vaccinazione solo a coloro che hanno già compiuto i 50 anni.

Le autorità sanitarie danesi proporranno la vaccinazione anche a coloro che, sebbene più giovani, rischiano il Covid grave a causa di altri problemi di salute, tipo l’immunodeficienza. Le categorie in questione saranno dettagliatamente stabilite in un secondo momento. Vaccinazione offerta anche al personale che si prende cura di loro e degli anziani.

Però in Danimarca non si parla di obbligo vaccinale per medici e sanitari. In Italia rimane invece in vigore fino al 31 dicembre. Fino alla stessa data il green pass è indispensabile per andare a trovare un anziano in casa di riposo o una persona ricoverata in ospedale.

GIULIA BURGAZZI

 

 

  • 4549 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3563 Sostenitori
 
 

Ultimi Video