Il problema consiste anche nel fatto che nessuno si pone il problema. In questo momento, la mortalità in Europa è analoga a quella verificatasi durante le ondate di Covid. Solo che, da ormai un anno e dalla diffusione della variante Omicron, non risultano in corso ondate letali di Covid. Inoltre la mortalità è particolarmente alta fra i più giovani: è la cosa più incredibile, ma i dati sono ufficialissimi. I giovani non sono morti di Covid ma muoiono ora. Proprio loro, che dovrebbero essere gli ultimi a morire.

I grafici di Euromomo, il sistema europeo di sorveglianza sulla mortalità, sono impressionanti. E, no, non considerano i dati provenienti dall’Ucraina in guerra.

LA MORTALITÀ IN ECCESSO DA METÀ 2021

In sostanza, in base ad Euromomo, nel 2020 e fino grossomodo alla metà del 2021, la mortalità è stata superiore a quella statisticamente attesa solo in corrispondenza delle ondate di Covid: nei mesi restanti ha oscillato più o meno attorno alla norma. Dalla metà del 2021 invece la mortalità è stata praticamente sempre superiore a quella statisticamente attesa. Ultimamente si è impennata, raggiungendo una vetta analoga a quella delle ondate Covid. Solo che, appunto, non si tratta di Covid.

Qui sotto, il grafico Euromomo con la mortalità per tutte le età dal 2017 in poi. La linea blu continua descrive l’andamento della mortalità; quella grigia , la mortalità statisticamente attesa. La linea rossa tratteggiata segnala il limite oltre il quale l’aumento della mortalità è sostanziale. Attenzione: la curva calante a destra, in corrispondenza delle ultimissime settimane, corrisponde ai dati non ancora affluiti o non ancora inseriti nel sistema. Non significa cioè che stiamo tornando alla normalità.

andamento mortalità eccesso in europa

LA MORTALITÀ TRA I GIOVANI IN EUROPA

Il grafico è impressionante. Però ce ne sono altri ancora più impressionanti: sono riportati qui sotto. Riguardano la mortalità nelle fasce d’età 0-14 e 15-44 anni. Bambini, ragazzi, giovani e giovani adulti: a suo tempo non hanno praticamente risentito del Covid ma ora l’eccesso di mortalità è ben evidente. Vale soprattutto per l’età 15-44: nelle ultime settimane la linea blu ha raggiunto un picco semplicemente inaudito.

andamento mortalità eccesso europa 0-14 e 15-44 anni

MORTALITÀ IN EUROPA: NESSUNA CORRELAZIONE?

Fino a questo momento, gli unici ad aver guardato da vicino l’eccesso di mortalità sembrano essere degli specialisti in analisi dati: rispettivamente, un consulente assicurativo e un docente del Mit. Tutti e due legano le morti in eccesso ai vaccini Covid e notano fra l’altro che la mortalità è aumentata in corrispondenza con il dispiegamento a tappeto della campagna vaccinale. Quest’ultimo fatto è evidente anche dai grafici di Euromomo. Però i due esperti usano altrettante base dati diverse. Nel primo caso, le statistiche degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Nel secondo, le chiamate al servizio sanitario israeliano e le successive diagnosi.

Il portale Euromomo non fornisce ipotesi o possibili spiegazioni dell’eccesso di mortalità. Si limita ad invocare cautela nell’interpretazione dei grafici perché, in sostanza, i dati sulla mortalità statisticamente attesa non hanno ricevuto aggiornamenti dal Covid in poi per non creare distorsioni: ma anche questo mancato aggiornamento potrebbe creare distorsioni.

Euromomo è il sistema statistico che consente di rilevare gli eccessi di mortalità in Europa. Elabora settimanalmente i dati provenienti da 25 Paesi o regioni europee. Fa capo all’Ecdc dell’Unione europea (European Centre for Disease Prevention and Control) e all’Organizzazione mondiale della sanità.

GIULIA BURGAZZI

 

 

You may also like

Comments are closed.