Il virus che causa il Covid è stato creato attraverso l’ingegneria genetica ed è uscito dal laboratorio di Wuhan. Sia la Cina sia il laboratorio lo hanno sempre negato con veemenza: ma ora lo sostiene un libro fresco di stampa, scritto da uno scienziato statunitense, Andrew Huff. Non si tratta di un semplice esperto ma di un autentico insider.

Huff ha infatti studiato i coronavirus in stretto contatto con il laboratorio di Wuhan fra il  2014 ed il 2016. Inoltre dal 2015 al 2016 è stato vicepresidente di EcoHealth, l’organizzazione che finanziava le ricerche di Wuhan sui coronavirus dei pipistrelli tramite fondi pubblici statunitensi.

Il libro di Andrew Huff si intitola “The truth about Wuhan. How I uncovered the biggest lie in history” (“La verità su Wuhan. Come ho scoperto la più grande bugia della storia”). Sarà pubblicato dalla casa editrice Skyhorse domani, 6 dicembre 2022, solo in inglese, almeno per ora.

Huff non è certo l’unico a dire che il virus del Covid è frutto di ingegneria genetica. Il tabloid britannico The Sun è stato fra i primi a dar conto del contenuto del suo libro. Vi si legge il sostanza che il virus Covid è un prodotto degli esperimenti di gain of function. Si tratta di una sorta di potenziamento dei virus naturali.

Secondo quanto riporta The Sun, Huff scrive che EcoHealth ha insegnato al laboratorio di Wuhan il modo migliore per manipolare il patrimonio genetico dei coronavirus dei pipistrelli. Scopo di questa pratica: metterli in condizione di infettare anche altre specie.

Sempre a suo dire, il laboratorio di Wuhan era carente dal punto di vista dei requisiti di biosicurezza necessari per scongiurare la fuoriuscita dei virus. E proprio questa sarebbe la causa della diffusione del Covid.

L’autore aggiunge che la Cina era consapevole fin dall’inizio di tutto questo: che cioè il virus del Covid era frutto di ingegneria genetica ed era fuoriuscito dal laboratorio. Tuttavia, sostiene, la Cina non ne ha deliberatamente provocato la diffusione.

Egli infine imputa agli Stati Uniti sia di aver consegnato alla Cina conoscenze riguardanti biotecnologie pericolose sia di aver fatto tutto il possibile – menzogne comprese – per nascondere la vera origine dell’epidemia.

GIULIA BURGAZZI