Vauro Senesi, intervistato da Giorgio Bianchi, racconta il suo reportage del 2015 in Donbass, a seguito del quale è accusato di propaganda e inserito nelle tristemente note liste di proscrizione ucraine. Il vignettista descrive la violenza e l’atrocità degli attacchi contro le popolazioni russofone, che definisce “una guerra di pulizia etnica. Gli Stati Uniti hanno preso la situazione del Donbass come un’occasione per sperimentare una guerra senza mettere in campo le proprie forze”.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

  • 2279 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2279 Sostenitori