Polexit: un dato di fatto, o quasi

Il Polexit giuridico è un dato di fatto: un sintomo di decomposizione dell’Unione Europea come il Brexit e forse anche di più. La sentenza pronunciata ieri, giovedì 7 ottobre, dal Tribunale costituzionale polacco  ha tracciato una rotta che, salvo colpi di scena e di timone, non può non portare la Polonia in tutto e per tutto fuori dall’UE.

La sentenza dice che la Costituzione è la fonte del diritto in Polonia e che due articoli del trattato fondamentale dell’UE sono in contrasto con essa. Si tratta dell’articolo 1, nientepopodimeno!, che stabilisce l’esistenza dell’UE stessa, e dell’articolo 19, che istituisce la Corte di Giustizia dell’Unione Europea affidandole il compito di assicurare il rispetto del diritto europeo in tutti gli Stati membri.

Praticamente, la Polonia rivendica il diritto di essere padrona a casa sua: rivendica la supremazia del diritto nazionale sul diritto UE. Però l’appartenenza all’Unione Europea presuppone l’esatto contrario: la supremazia del diritto UE sul diritto nazionale.

Di qui la reazione della Commissione europea, il potente braccio esecutivo dell’UE che è anche la guardiana dei trattati dell’Unione. Il suo comunicato stampa usa un linguaggio diretto ed esplicito come ben di rado accade: “La Commissione non esiterà a far uso dei suoi poteri, ai sensi dei Trattati, per salvaguardare l’applicazione uniforme e l’integrità del diritto dell’Unione”. Altrettanto tranchant il tweet del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli: la sentenza della Polonia non può restare senza conseguenze. E quali siano queste conseguenze, lo esplicita un comunicato stampa del PPE, lo schieramento di centrodestra che detiene la maggioranza relativa nel Parlamento europeo: la Polonia si è incamminata sulla strada del Polexit.

La diatriba giuridica fra Polonia e UE è cominciata nel 2015, poco dopo l’ascesa al potere di PiS, un partito marcatamente euroscettico. Inizialmente riguardava l’assetto del Tribunale costituzionale polacco: la Commissione europea contestava alcuni aspetti della sua composizione e la durata delle cariche. Ma la palla di neve ha messo in moto una valanga, giuridica e con ogni probabilità non solo.

DON QUIJOTE

Visione TV

Visione Tv nasce per difendere la libertà di pensiero e di espressione oggi più che mai minacciata dal pensiero unico imposto da un sistema mediatico prevalente che ha perso il senso del limite e della misura

View all posts

Sostieni mensilmente Visione TV

2.497 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 mese

Sostieni mensilmente Visione TV

2.497 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 mese