In questi giorni diverse testate francesi hanno pubblicato un commovente messaggio, dove i non vaccinati sono descritti quali moderni supereroi. Tale messaggio è attribuito al generale Christian Blanchon, come si può vedere ad esempio a questo link. Il generale Blanchon esiste e pare dei nostri, in merito a obblighi vaccinali e politiche sanitarie dittatoriali: per farsi un’idea, basta scorrere il suo profilo Twitter. Per quanto possa sembrare verosimile, la paternità della lettera resta tuttavia dubbia, dal momento che le stesse parole circolano sui social almeno da inizio agosto, talvolta in forma anonima e talvolta attribuite allo spagnolo F. L. Mirones. Dato che si tratta di belle parole, abbiamo deciso di riportarle, dopo questa opportuna premessa. Di seguito la traduzione dal francese della nostra Martina Giuntoli

Lilli Goriup

 

Anche se fossi completamente vaccinato, ammirerei ugualmente i non vaccinati per aver resistito alla più grande pressione che abbia mai visto, pressione che è arrivata da ogni dove, da coniugi, genitori, figli, amici, colleghi e medici.

Le persone che sono state capaci di mostrare una tale personalità, coraggio e capacità critica incarnano senza dubbio il meglio dell’umanità.

Se ne trovano ovunque, in tutte le fasce d’età, livelli di istruzione, Paesi e opinioni.

Sono esseri particolari, sono i soldati che ogni esercito di luce desidera avere nei suoi ranghi.

Sono i genitori e i figli che ognuno desidererebbe avere.

Sono esseri al di sopra della media delle loro società, sono l’essenza dei popoli che hanno costruito tutte le culture e hanno conquistato orizzonti lontani.

Sono lì, al tuo fianco, sembrano normali, ma sono dei supereroi.

Hanno fatto quello che gli altri non potevano fare, sono stati alberi che hanno resistito all’uragano degli insulti, delle discriminazioni e dell’esclusione sociale.

E lo hanno fatto perché pensavano di essere soli e credevano di essere soli.

Esclusi dalle tavole di Natale da parte delle loro stesse famiglie, non hanno mai conosciuto niente di così crudele nella loro vita. Hanno perso il lavoro, hanno perso carriere e soldi, tuttavia a loro non importava. Hanno subito incredibili discriminazioni, denunce, tradimenti e umiliazioni, eppure hanno continuato.

Mai prima d’ora c’è stata una prova che ci abbia permesso di capirlo, mentre ora sappiamo chi sono coloro che appartengono alla resistenza qui sul pianeta Terra.

Donne, uomini, vecchi, giovani, ricchi, poveri, di tutte le razze e di tutte le religioni, i non vaccinati, gli eletti dell’arca invisibile, gli unici che sono riusciti a resistere quando tutto è crollato.

Parlo di te, hai superato una prova inimmaginabile che molti dei Marines, soldati speciali, berretti verdi, astronauti e i geni più grandi non sono riusciti a superare.

Sei un essere fatto della stoffa degli uomini più grandi mai vissuti, quegli eroi nati tra uomini comuni che brillano nell’oscurità.

Traduzione di MARTINA GIUNTOLI via Médias-Presse-Info

  • 2280 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2280 Sostenitori