Da: Business Indiser, Neuer Rückschlag für einstige Impfstoff-Hoffnung Curevac: Jetzt auch noch Millionen-Vertrag mit Boehringer Ingelheim geplatzt

Altro insuccesso per l’ex paladina vaccinale CUREVAC, adesso è saltato anche il contratto milionario con la casa farmaceutica BOEHRINGER INGELHEIM.

L’azienda tedesca di Tübingen (Baden-Württemberg) deve rinunciare alla collaborazione con la Boehringer Ingelheim per un progetto pianificato insieme il programma “BI1361849”, un vaccino per sconfiggere il cancro ai polmoni.

“Lo scopo della collaborazione era testare un vaccino terapeutico per l’mRNA di Curevac in combinazione con l’inibitore della tirosin-chinasi Afatinib di Boehringer Ingelheim, un inibitore che viene utilizzato per il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC). Attualmente è in corso uno studio clinico di fase I/II in pazienti con NSCLC, in cui BI1361849 è utilizzato come terapia di combinazione. Le due società stanno ora valutando le opzioni per il futuro della loro collaborazione. La risoluzione entrerà in vigore nel novembre 2021 “, scrive Curevac in un comunicato stampa.

Già nel 2017, Curevac ha dovuto stroncare un importante progetto di vaccinazione contro il cancro. Il suo programma con un siero contro il cancro alla prostata era fallito in uno studio di fase 2. Il farmaco non era stato in grado di migliorare la sopravvivenza del paziente.

Oltre a Biontech, Curevac era considerata la grande speranza nella lotta al coronavirus, entrambe hanno sviluppato vaccini a base di mRNA. Ma mentre Biontech ha avuto successo, viene persino definita la “Apple della Germania”, Curevac ha deluso con solo un 50 percento di efficacia del suo vaccino, le azioni sono precipitate e solo ora in lieve ripresa.

  • 2629 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 2627 Sostenitori