Leggi anti-aborto: Fortune invoca l’intervento dal Tempio Satanico

Nel dibattito sull’aborto che si sta consumando negli USA si è a sorpresa inserito un nuovo soggetto protagonista: The Satanic Temple. In un bizzarro articolo di Fortune, che vi offriamo tradotto qui di seguito, Nicole Goodkind spiega che le sorti delle nuove leggi anti-aborto approvate martedì scorso in Texas potrebbe essere affidate all’intervento del Tempio Satanico. Il gruppo religioso di Salem, infatti, sta tentando di scalvare la legislazione e di usare il suo status di organizzazione religiosa per rivendicare il diritto all’aborto dei suoi fedeli come “diritto basato sulla fede”. La scappatoia consiste nella richiesta di accesso libero alle pillole abortive per uso religioso attraverso il The Religious Freedom Restoration Act (RFRA) che è stato creato per consentire ai nativi americani l’accesso al peyote per i rituali religiosi.

L’articolo finisce così per esaltare lo spirito attivista del culto satanico, “con l’intento di combattere la proliferazione della religione nella politica e nella legge degli Stati Uniti“.

L’autrice invoca così l’intervento dei satanisti – un movimento religioso – per poter mettere un freno alle religioni sgradite – cristiane – attive da sempre nel campo provita.

Da: https://fortune.com/2021/09/03/why-satanists-may-be-the-last-hope-to-take-down-texass-abortion-bill/

Di Nicole Goodkind

Perché i satanisti potrebbero essere l’ultima speranza per eliminare la legge sull’aborto del Texas?

Lo stato del Texas, con l’approvazione della Corte Suprema degli Stati Uniti, ha istituito questo martedì la serie di leggi anti-aborto più draconiana degli ultimi 50 anni. Mentre i sostenitori della pro-choice [pro-aborto] si affannano per salvare ciò che resta di Roe contro Wade [Roe contro Wade è una storica sentenza della Corte suprema degli Stati Uniti d’America del 1973 che rappresenta uno dei principali precedenti riguardo alla legislazione sull’aborto], la loro salvezza potrebbe venire da un luogo inaspettato: il Tempio Satanico.

Il gruppo religioso non teista, con sede a Salem, nel Massachusetts, ha presentato una lettera alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti sostenendo che i loro membri dovrebbero poter accedere alle pillole abortive senza azioni normative. Il Tempio sta tentando di usare il suo status di organizzazione religiosa per rivendicare il suo diritto all’aborto come diritto basato sulla fede.

Il gruppo sostiene che dovrebbero avere accesso alle pillole abortive Misoprostol e Mifepristone per uso religioso attraverso il The Religious Freedom Restoration Act (RFRA) che è stato creato per consentire ai nativi americani l’accesso al peyote per i rituali religiosi. In base a queste regole, il Tempio sostiene che dovrebbero essere concessi loro gli stessi diritti di utilizzare gli aborti per i propri scopi religiosi

«Sono sicuro che il procuratore generale del Texas Ken Paxton, che notoriamente trascorre gran parte del suo tempo a scrivere comunicati stampa sulle questioni della libertà religiosa in altri stati, sarà orgoglioso di vedere che le robuste leggi sulla libertà religiosa del Texas, che lui sostiene così strenuamente, impediranno futuri Abortion Rituals [rituali di aborto] dall’essere interrotti da restrizioni governative superflue, tese solo a molestare coloro che vogliono sottoporsi a un aborto», ha scritto il portavoce di Satanic Temple, Lucien Greaves in una dichiarazione.

I satanisti considerano sacrosanta l’autonomia corporea e la scienza, ha continuato, e i “rituali” dell’aborto sono una parte importante di queste credenze.

«La battaglia per il diritto all’aborto è in gran parte una battaglia di punti di vista religiosi in competizione, e il nostro punto di vista che il feto non vitale fa parte dell’ospite impregnato è fortunatamente protetto dalle leggi sulla libertà religiosa», ha aggiunto.

L’anno scorso la Corte Suprema ha rifiutato di ascoltare un caso dei satanisti per ribaltare le leggi sull’aborto del Missouri, ma il gruppo spera che un appello al governo federale possa fare la differenza.

Negli ultimi anni, il Tempio Satanico, che conta circa 300.000 seguaci, ha protestato contro un monumento dei Dieci Comandamenti eretto fuori dal Campidoglio dell’Arkansas erigendo la loro propria statua, un mostro di capra satanico in bronzo Baphomet, accanto ad esso. Nella rotonda del Campidoglio dell’Illinois, sono riusciti a installare una statua di un braccio che regge una mela con un serpente avvolto attorno ad essa accanto a un presepe di Natale e una menorah di Hanukkah.

«Lo Stato dell’Illinois è obbligato dal Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti per consentire esposizioni pubbliche temporanee nella capitale dello stato a condizione che queste esposizioni non siano pagate dai dollari dei contribuenti”, ha detto un cartello accanto alla statua. “Perché il primo piano della Rotonda del Campidoglio è un luogo pubblico, i funzionari statali non possono legalmente censurare il contenuto di discorsi o esibizioni. La Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che i funzionari pubblici possono legalmente imporre limiti ragionevoli di tempo, luogo e modalità per quanto riguarda spettacoli e discorsi, ma nessuna regolamentazione può fondarsi sul contenuto del discorso».

Nonostante il suo nome, il Tempio Satanico si pone in gran parte come un’istituzione attivista, con l’intento di combattere la proliferazione della religione nella politica e nella legge degli Stati Uniti.

 

Enrica Perucchietti

vive e lavora a Torino come giornalista, scrittrice ed editor. È caporedattrice della Uno Editori e autrice di numerosi saggi di successo, tra cui ricordiamo: Fake news; Coronavirus. Il nemico invisibile

View all posts

Sostieni Visione TV

2.178 of 2.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 mese