I vaccini Covid: una dichiarazione di guerra ai bambini

I primi duri colpi sui bambini nella guerra contro o per il  Covid sono stati con il lockdown , costringendoli all’isolamento, privandoli dell’istruzione, soffocandoli con mascherine, strangolando letteralmente  la loro gioia e voglia di vivere innate e negando loro il contatto con le immagini dei volti umani che Il Signore Dio ha creato.

I tiranni hanno vinto quelle prime battaglie, sconfiggendo solo per il momento i ragazzi.  Ci sono stati purtroppo giovani che si sono suicidati,  e anche la loro salute non è mai stata così cagionevole come adesso con tassi terrificanti di obesità e diabete. Il loro sviluppo intellettuale e sociale inoltre langue e i ragazzi stanno soffrendo tutti, chi più chi meno.

Ora , con i bambini più malati e più deboli che mai, e con i genitori alla disperata ricerca di un barlume di ritorno alla “normalità”, i tiranni hanno vita facile e si stanno muovendo per dare un altro colpo questa volta con i vaccini.  La Pop Culture Brigade ha scatenato Big Bird (ndt. personaggio molto noto ai bambini piccoli, parte di un programma televisivo americano dal nome Sesame Street) affinché twittasse quanto è bello farsi il vaccino.

Il pupazzo pennuto ha promesso ai bambini superpoteri che però si ottengono solo previa vaccinazione in un annuncio pubblicitario della Pfizer piuttosto grottesco nei modi e nei contenuti. Lo stesso gruppo ha inoltre invitato una pop star alla Casa Bianca per spingere lo slogan “Mettiamo  fine a questa pandemia” insieme ai bambini.  L’establishment medico si è unito compatto all’attacco.  L’American Medical Association ha esortato i genitori a “cogliere l’opportunità di vaccinare i bambini più piccoli contro il Covid-19”, avvertendoli: “Ora è tempo che i genitori agiscano“.

L’American Academy of Pediatrics ha spinto la necessità di un’approvazione istantanea della FDA, mentre la sua filiale di New York ha chiesto che fossero emanati mandati di vaccinazione per i bambini per frequentare la scuola, con la specifica che “non dovrebbero essere concesse esenzioni religiose o filosofiche” (ndt. come invece solitamente si fa per ogni altro vaccino da sempre negli Stati Uniti). E, naturalmente, il governo ha colto la palla al balzo e ha colpito duramente  con il suo potere di coercizione.

La California (ndt. la California era già stata il primo stato in America a voler togliere le esenzioni di ogni tipo per i vaccini già nel 2017) è diventata il primo stato a imporre vaccini sui bambini dai 5 anni in su, negando ai bambini fin dall’asilo l’ingresso alle strutture educative se non  ad avvenuta e certificata vaccinazione. New York, dopo aver avuto una diffusione del Covid tale da uccidere 15.000 residenti in case di cura, si è concentrata sui bambini con una campagna di corruzione talmente malvagia da non poter essere stata concepita altrove se non direttamente all’inferno .  Il sindaco de Blasio ha annunciato che i bambini vaccinati avrebbero avuto diritto a un regalo di $ 100,  che sarebbe servito “per comprare un sacco di caramelle”. 

Lo zucchero distrugge il sistema immunitario e predispone i bambini a una vita intera di disfunzioni metaboliche, ma tanto a chi importa?   I vaccini non sono forse fatti apposta per la loro salute!?  I tiranni sono stati almeno coerenti nel loro attacco fin dall’inizio: una vita sana e l’immunità naturale non hanno alcun ruolo nel superare il Covid. Solo il dono divino degli esperimenti farmaceutici può conferire la redenzione dal demone virale.  Ora i tiranni stanno letteralmente sbavando per i profitti che si possono realizzare con la vaccinazione dei più piccoli.

Già, Pfizer si vanta che guadagnerà tanto denaro dal suo vaccino contro il Covid nel 2021 quanto da tutti i suoi prodotti messi insieme nel 2020. E la casa farmaceutica non vede l’ora che arrivi il 2022, quando Fauci ci assicurerà che anche neonati e bambini piccoli saranno chiamati a farsi pungere!  I tiranni hanno decretato il loro diritto di colonizzare e sfruttare i corpi dei vostri figli, e il vostro compito di genitori è ringraziarli, pagarli e sottomettervi.

Di fronte a questa guerra lampo di intimidazione e coercizione come possono i genitori proteggere i propri figli?  Quali armi hanno i genitori per combattere?  Come in ogni guerra, sicuramente un’arma a disposizione è il coraggio, poi  l’unità e infine la conoscenza del nemico.  Ecco altre informazioni da conoscere e condividere.   Il vaccino si è già dimostrato pericoloso.  Il 12 novembre, il CDC ha pubblicato gli ultimi dati del VAERS (Vaccine Adverse Event Reporting System) (ndt.l’equivalente della Farmacovigilanza italiana).  Ad oggi, i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni hanno subito 22.782 eventi avversi totali, di cui 1.400 classificati come gravi e 29 decessi segnalati.

Tra i morti: una ragazza di 17 anni di Washington, una ragazza di 12 anni della Carolina del Sud, una ragazza di 13 anni del Maryland e una ragazza di 17 anni del Texas.  In questa fascia di età sono stati segnalati 59 casi di shock anafilattico pericoloso per la vita, con il 96% attribuito al vaccino di Pfizer.  Sono stati segnalati 552 casi di miocardite e pericardite (infiammazione del cuore), di cui solo 10 non attribuibili alla vaccinazione con Pfizer e 131 casi di disturbi della coagulazione del sangue, con il 100% attribuibile a Pfizer.

Le lesioni da vaccino nei bambini vengono censurate dai media e nascoste dalla FDA.  Maddie de Garay è una ragazza di 13 anni dell’Ohio, la cui madre l’ha iscritta alla sperimentazione clinica del vaccino contro il Covid di Pfizer.  Ora è completamente disabile ed è stata ricoverata tre volte negli ultimi mesi.  Eppure Comcast (ndt. corporation americana che riunisce diversi canali televisivi) ha rifiutato di mostrare un annuncio di  Maddie, frustrando la madre di Maddie che sperava che costringesse i responsabili ad ammettere i disturbi di Maddie. Puoi vedere il messaggio di Maddie cliccando QUI. La signora de Garay ha documentato le cartelle cliniche di Maddie e le ha presentate al CDC, alla FDA e al National Institute of Neurological Disorders and Stroke del NIH senza tuttavia ottenere alcuna risposta significativa.  Pfizer ha classificato le lesioni sistemiche di Maddie come “dolore addominale funzionale”.

Svezia, Danimarca, Finlandia e Taiwan hanno smesso di vaccinare i gruppi più giovani a causa di danni cardiaci segnalati e altre lesioni. (vedi QUI, QUI, e QUI).  Tutti e quattro i paesi riportano tassi preoccupanti di miocardite e pericardite, che causano infiammazione del cuore, nei giovani a cui sono stati iniettati vaccini Covid.  E in Germania, i dati federali mostrano che i bambini di età compresa tra 12 e 17 anni avevano molte più probabilità di essere danneggiati dai vaccini Covid che dal Covid stesso.  I bambini sono stati ricoverati in ospedale dopo il vaccino con miocardite, pericardite, trombosi, embolia polmonare e sindrome di Guillain-Barre.

In tutto il mondo ci sono bambini che hanno subito effetti avversi da vaccini per il Covid.  Pfizer non ha condotto studi a lungo termine sull’impatto del vaccino sui bambini: nessuno, nada, none.  Pfizer ammette , nella sua domanda alla FDA ,che studieranno gli effetti a lungo termine sui bambini soltanto  DOPO aver ricevuto l’autorizzazione.  Gli studi clinici di Pfizer consistono in appena due piccoli studi su circa 2.000 bambini ciascuno.  Un gruppo è stato seguito per circa due settimane dopo la vaccinazione, l’altro per due mesi.  Questo è tutto.  Due mesi!

Questa è l’intera base scientifica su cui si baserebbe la Pfizer per iniettare a milioni di bambini vaccini sperimentali che hanno conseguenze sconosciute per la loro salute genetica, riproduttiva, neurologica, immunologica, respiratoria e cardiovascolare.  Cosa diamine succede al nostro futuro se qualcosa va storto?  Fauci e la FDA ammettono di non sapere se i vaccini sono sicuri per i piccoli.  “La vera domanda a cui non abbiamo ancora risposto sono i dati sulla sicurezza di un vaccino mRNA nei giovani per quel che riguarda la miocardite“, ha detto Fauci a Reuters a ottobre.

E il dottor Eric Rubin, un membro votante del panel della FDA che ha approvato il vaccino ed e’ caporedattore del New England Journal of Medicine, ha osservato con tranquillità disarmante: “Non sapremo mai quanto sia sicuro il vaccino a meno che non  iniziamo a somministrarlo.  È  così che funziona “. In altre parole, ciò che è importante per questi “esperti” non è proteggere i tuoi figli, bensì proteggere il vaccino, utilizzando i tuoi figli come sfortunate cavie capitate nel loro laboratorio.

Il rischio  che i più piccoli hanno di morire per COVID lo sappiamo, è molto molto basso.  Ampi studi in Gran Bretagna confermano che il rischio dei bambini di essere ricoverati in ospedale o morire di Covid è praticamente trascurabile.  25 bambini appena su 12 milioni in Gran Bretagna sono morti di Covid e la maggior parte di loro aveva gravi comorbilità.  Inoltre, i bambini non sono vettori significativi di infezione e non rappresentano quasi nessun rischio per gli adulti.  Non vengono infettati frequentemente e, se lo fanno, in genere hanno sintomi lievi.

Alcuni Medici di spicco hanno formato The Unity Project per aiutare genitori e associazioni di genitori a combattere gli obblighi vaccinali per i bambini.Pensa alla malvagità della cosa: questi tiranni hanno orchestrato il tutto in maniera che paradossalmente tu sia obbligato a modificare in modo permanente la biologia dei tuoi figli con sostanze sconosciute,  per proteggerli da una malattia per la quale non sono a rischio.

In tempi di caos e disperazione, torna alle basi che si sono dimostrate stabili e vere nel tempo.  Il modo migliore per proteggere i tuoi figli è rafforzare il loro sistema immunitario dato da Dio con cibi integrali sani, sole, gioco, sorrisi ed esercizio fisico, sonno e tempo trascorso in famiglia. La guerra sarà vinta dai genitori che proteggono i loro figli. Fino alla fine.

di Stella Paul, traduzione di Martina Giuntoli

Visione TV

Visione Tv nasce per difendere la libertà di pensiero e di espressione oggi più che mai minacciata dal pensiero unico imposto da un sistema mediatico prevalente che ha perso il senso del limite e della misura

View all posts

Sostieni Visione TV

2.636 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 One Time

Sostieni Visione TV

2.636 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 One Time