Violato da ignoti il profilo Twitter del Ministero della Transizione ecologica presieduto da Roberto Cingolani. La foto ufficiale è stata sostituita da quella del russo Vitalik Buterin, creatore della criptovaluta Ethereum.

“Felice fusione a tutti. Questo è un grande momento per l’ecosistema di Ethereum. Tutti coloro che hanno contribuito a realizzare la fusione dovrebbero sentirsi molto orgogliosi oggi”. Questo è uno dei tweet apparsi e quindi rimossi poco dopo l’attacco.

Il riferimento è all’inizio del merge (fusione) della piattaforma Ethereum, ovvero la fusione con la validazione automatica delle transazioni e l’abbattimento per il 99% del consumo energetico della rete, avvenuta lo stesso giorno della violazione dell’account.

Gli investigatori sono all’opera per individuare l’origine dell’attacco: si dubita che il reale autore possa essere Vitalik Buterin. Sono state inoltre rafforzate le disposizioni di sicurezza ma ancora non si conosce l’effettiva portata della minaccia.

Contemporaneamente è stato violato anche il profilo dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale) dove campeggia ancora una volta la foto di Vitalik Buterin. Al momento non risultano fughe di dati, fanno sapere dall’Ispi, ma la situazione è ancora critica.

Tornando al Ministero della Transizione ecologica, si tratta del secondo attacco in poco tempo: il suo sito istituzionale era già stato preso di mira dagli hacker, lo scorso aprile, subendo alcune anomalie di funzionamento. L’accesso al web dai computer degli uffici risultava bloccato ed era impossibile accedere alla mail del Ministero. Il sistema informatico è stato ripristinato il 6 maggio, dopo oltre un mese, ed erano rimasti alcuni problemi.

ANTONIO ALBANESE

 

  • 4537 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3555 Sostenitori
 
 

Ultimi Video