Notizia di ieri: a Treviso un uomo ha assoldato un killer sul dark web pagandolo poi in criptovalute. Evidentemente questa “moda” è arrivata anche nel Bel Paese, ma all’estero non è più una novità.

Nel 2021, in California un uomo di 24 anni ha contattato un killer sul dark web pagandolo ben 13mila dollari in bitcoin per far uccidere la sua ex ragazza, mentre in Wisconsin una donna ha usato bitcoin per organizzare un delitto, anche qui cercando un “professionista” sul Dark Web. Vediamo che quantomeno negli States tutto questo è abbastanza comune.

Cosa è il Dark Web? E’ la parte più profonda di internet, da distinguere dal Deep Web. La parte della rete a noi visibile è soltanto quella indicizzata, ed è più o meno il 5 per cento di tutto. Nel Deep Web si trova tutta la parte non indicizzata della rete come password riservate o cose simili. Nel Dark Web, luogo pericolosissimo e raggiungibile solo con browser appositi come Tor, si trova tutto il materiale proibito come pedopornografia, terrorismo e anche siti che ti aiutano ad assoldare un killer. E ovviamente il pagamento avviene solo in criptovalute.

La questione “come ti assoldo un sicario sul Dark Web” è diventata anche oggetto di un un documentario intitolato How to Hire a Hitman. La regista Yinka Bokinni spiega il segreto di questo terribile business

“L’anonimato è decisivo – spiega la Bokinni – quando le persone pensano di non essere viste, quando le persone pensano che quel che fanno è completamente nascosto è allora che mostrano i comportanti più atroci

E per l’anonimato si paga ovviamente in bitcoin. La criptovaluta però può essere tracciabile. Ed è proprio in Italia che un uomo è stato rintracciato proprio grazie ad un attenta analisi delle transazioni in criptovalute. L’italiano che ha cercato di assoldare un killer prima è stato messo sotto osservazione dalla Polizia Postale e poi la faccenda è stata pubblicata sul sito dell’Europol, che ha assistito le polizie italiane nelle investigazioni.

Questo perché le criptovalute possono essere tracciate grazie al sistema delle blockchain, che registra ogni transazione in cripto diventando una perfetta fonte di indagine per i detective dei big data.

Quindi anche il Dark Web può essere messo sotto controllo, nonostante la fama sinistra che lo circonda. Ma questo capitolo fa comunque parte dei tanti, troppi lati oscuri della Rete

ANDREA SARTORI

  • 3502 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3182 Sostenitori