Quando si parla di “bunker” il pensiero corre naturalmente a quel di Berlino nell’aprile 1945, con tanto di bombe sovietiche e Hitler rinchiuso a muovere i soldatini sulla cartina. La storia si ripete come farsa dato che l’Unione europea sta costruendo a Bruxelles un bunker da 8 milioni di euro.

Il bunker di Bruxelles potrebbe ospitare sino a cento persone quindi certamente tutti i 27 leader dell’Unione con tutto il codazzo di persone a loro vicini. La motivazione ufficiale per la costruzione di questo bunker sarebbe quella di poter discutere in sicurezza evitando le famigerate spie russe. Infatti tra le varie stanze ci sarebbe anche una camera di isolamento per membri NATO adatta a “evitare il rischio di emanazioni compromettenti” ovvero il rischio di onde radio che potrebbero essere intercettate. Il “casus belli” per la costruzione di questo bunker sarebbe l’espulsione di due spie russe specializzate in intercettazioni dal Belgio

“Taci, il nemico ti ascolta” era un celebre manifesto fascista della Seconda Guerra Mondiale. E le analogie tra l’Unione europea e la fine del Terzo Reich (che fu un’ “Unione europea a trazione tedesca” ante litteram) sono oramai evidenti.

Ma ci sono sospetti che questo bunker serva ad altro. Proprio ieri la Città di New York ha rilasciato una PSA (annuncio di servizio pubblico) avvertendo i residenti sul pericolo di potenziali attacchi nucleari.

L’annucio newyorkese dice praticamente che bisogna barricarsi in casa. In realtà anche in Italia, nei mesi scorsi, il governo aveva approntato un piano per un attacco atomico.

Lo scenario però che si intravede ricorda molto il kubrickiano “Dottor Stranamore”: ovvero i leader europei che, senza dirlo a nessuno, si preparano il bunker per salvarsi la pelle a scapito degli altro abitanti, come appunto i leader statunitensi e sovietici nella pellicola di Stanley Kubrick.

I leader europei hanno già in più di un’occasione mostrato una glaciale indifferenza per la sorte delle persone se questo intralcia i loro scopi: non hanno esitato a sacrificare la vita dei greci per l’euro e ora la vita dei curdi per accerchiare Mosca. Cosa volete che gli importi di noi?

Certamente però non è che te lo possono dire così. E allora la spia russa fa sempre comodo

ANDREA SARTORI

  • 3445 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3169 Sostenitori