Quello con cui dobbiamo confrontarci adesso è molto peggio. È Agenda ID2020 al quadrato. È l’invasione mondiale del codice QR – del QR per tutto, incluso Agenda ID2020 – e di tutti i tuoi dati più intimi, salute, comportamenti personali, abitudini – luoghi che abbiamo frequentato e persino dove potremmo programmare di andare. Nulla sfuggirà al codice QR .  Tuttavia, nonostante la gravità della cosa, nessuno ne parla.

Si è intrufolato silenziosamente nelle nostre vite, silenziosamente, insistentemente, ma é ormai divenuto qualcosa di inevitabile.

“Cos’é il famigerato ID2020? È un programma di identificazione elettronica che utilizza la “vaccinazione” globale (contro il Covid) come piattaforma per l’identità digitale. … Il programma sfrutta il software del registro delle nascite e delle vaccinazioni esistenti per fornire ai neonati un’identità digitale portatile e persistente collegata biometricamente”.

L’Agenda ID2020 mira a connettere tutti con tutto, coprendo e collegando una volta giunti alla fine i dati dei 7,9 miliardi di abitanti del pianeta, costruendo gradualmente banche dati individuali e sociali, inclusi dati molto personali, informazioni sul conto bancario, informazioni sul lavoro, tendenze comportamentali, record criminali, persino relazioni con amici e familiari: un flusso infinito relativo a tutto ciò che può essere collegato a un individuo, o gruppi di individui, e che può essere osservato e controllato da altri.

(Per maggiori informazioni, vedi questo  e questo).

Un programma di “vaccinazione” intenso e, come ormai sappiamo, basato sulla coercizione, contro un virus che potrebbe addirittura non esistere, accompagnato da una ben studiata spinta psicologica alla paura, giorno dopo giorno, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, cercando di mettere le persone in ginocchio.

Va avanti da due ben anni. I media incaricati di questa campagna sono stati eccessivamente sovvenzionati e corrotti dai rispettivi governi, e se uno di questi media corrotti cadesse dal carrozzone, la sua esistenza sarebbe spazzata via in un lampo.

L’uso forzato della mascherina – pericoloso, poiché le mascherine impediscono l’assorbimento dell’ossigeno – e il distanziamento sociale stanno abbassando l’autostima delle persone, rendendole ancora più sottomesse e obbedienti.

Il governo mente alle persone per ottenere il controllo su di loro velocemente e senza troppi impedimenti, e possibilmente le vuole vaccinate con una sostanza killer elettromagnetica che modifica la genetica e che contiene ossido di grafene.

Questa sostanza velenosa letteralmente ucciderà  le persone (vedi questo documento – clicca qui per  i risultati della “Quinta Colonna” spagnola ). Di per sé é un crimine premeditato di proporzioni inaudite, un crimine contro l’umanità, ricorda molto i processi di Norimberga del secondo dopoguerra del 1945-1946.

La tirannia e l’atrocità che hanno avuto luogo negli ultimi due anni sono uniche nella storia umana, poiché sono avvenute in tutto il mondo e, quindi, per molti aspetti superano gli orrendi crimini di guerra che abbiamo già conosciuto il secolo scorso.

Il codice QR

Mentre l’Agenda ID2020 è stata adottata silenziosamente dalla maggior parte dei paesi come prima fase di questo programma di sorveglianza mostruosa dei sopravvissuti  al vaccino, é adesso giunto il momento di universalizzare l’Agenda ID2020 e trasferire i dati su di una piattaforma digitalizzata mondiale onnicomprensiva chiamata “Quick Response“, detto anche codice QR . Google lo chiama un codice a barre all’ennesima potenza.

Mentre il codice a barre conserva le informazioni orizzontalmente, il codice QR lo fa sia orizzontalmente che verticalmente. Ciò consente al codice QR di contenere esponenzialmente più informazioni di un codice a barre.

Ed é proprio qui che sta il pericolo: il codice QR può contenere letteralmente tutte le informazioni che la tua vita abbia mai prodotto o accumulato in un unico codice quadrato, non leggibile però ad occhio nudo. Può essere letto solo elettronicamente da appositi lettori di codici QR digitalizzati impostato per leggere solo quei dati specifici, come richiesto dall’autorità interessata.

Inoltre, solo il sistema di gestione centrale del codice QR può leggere tutti i dati, senza alcun filtro.

 

Gestione dati

Intendiamoci, in un mondo sempre più neoliberista, l’outsourcing o ciò che eufemisticamente viene chiamato partenariato pubblico-privato (PPP) é diventato qualcosa all’ordine del giorno. È molto probabile che un accordo PPP sia stipulato da un governo con una o più grandi agenzie del settore privato, come il private banking e/o il settore assicurativo. Immagina i tuoi dati personali, inclusi dati privati ​​molto intimi, nelle mani di una banca o di una compagnia di assicurazioni. Incredibile, é vero, tuttavia non più molto inverosimile, come poteva esserlo un tempo.

Il settore privato può persino scambiare i tuoi dati con denaro. Non importa il tipo di contratto che firmano con il governo, in un mondo dove ormai la legge non conta più nulla, proprio come il mondo che abbiamo raggiunto in appena due anni, tutto è possibile.

Nessun sistema legale funziona, lo vediamo tutti i giorni. Nessuna causa contro l’attuale tirannia è accettata da alcun giudice, poiché teme la “punizione”. Sono stati tutti avvertiti. Così hanno tutti i professionisti medici e scientifici che vogliono rimanere all’interno del sistema e continuare a guadagnare il sostentamento loro e delle loro famiglie. Vengono ricattati o costretti a tradirci, noi Popolo.

La legge e l’etica sono sparite. Non vi illudete. Siamo soli là fuori. E per molti versi, va bene, fintanto che siamo consapevoli e svegli, e capiamo di dover dipendere dal nostro ingegno, non da un sistema corrotto, sperando invano che i padroni ci aiutino.

Invece, dobbiamo prendere in mano le nostre vite, cercare alternative.

Uscire dalla Matrix. Prendere la pillola rossa.

Il sistema che abbiamo oggi non aiuterà mai Noi, ovvero il Popolo. E se dico mai, intendo mai. Al contrario, gli inquilini appannati che costituiscono la spina dorsale del “sistema”, per la loro pura sopravvivenza, continuano a tradire Noi, i loro colleghi e concittadini. Questo è ciò che rende così difficile da credere. Le stesse persone che paghiamo con le tasse ci stanno miseramente tradendo. Stanno cercando di venderci alla macchina obbligatoria e mortale del vaccino contro il covid19.

Ci sarebbe da chiedersi se la maggior parte se non tutti addirittura tutti i medici e gli scienziati che hanno optato per la pillola blu (quelli che nel film Matrix avrebbero preso la pillola blu e sarebbero restati conformisti) e che consultiamo quotidianamente per la nostra salute, sanno di cosa sono responsabili questi cosiddetti vaccini,  ovvero sanno che questi intrugli uccidono? Sono forse complici del sistema, sono contro di noi?

Negli ultimi 10-15 anni, il codice QR si è insinuato gradualmente e silenziosamente in ogni angolo della nostra vita . Il pass vaccinale, che uno sia “vaccinato” o guarito dal Covid, o che abbia fatto un tampone PCR, è stato un modo per assegnare un codice QR personalizzato a ciascuno di noi.

Non importa quanto siano non validi i test PCR, ci vengono comunque imposti: non puoi entrare in nessun ristorante, supermercato, cinema, area chiusa e l’elenco potrebbe continuare, senza un test PCR. Quindi, i risultati del test PCR verranno inseriti nel nostro codice QR individuale.

A nessuno interessano davvero i risultati dei test PCR, ma sono un pretesto perfetto per ampliare la banca dati sul nostro codice QR – ad esempio dove e perché abbiamo fatto il test.

L’inventore del metodo della reazione a catena della polimerasi  ( PCR ), il dottor Kary Mullis biochimico vincitore del Premio Nobel, ha affermato molto prima che il Covid si palesasse, che il metodo PCR non era mai stato pensato per testare malattie e soprattutto far diagnosi di virus.

Tuttavia, il 7 agosto 2019 il dottor Mullis è stato misteriosamente trovato morto nel suo appartamento.

Questo è avvenuto solo pochi mesi prima dell’Evento 201 (18 ottobre 2019, a New York), l’evento che ha a tutti gli effetti  lanciato SARS-CoV-2, alias Covid-19.

I partecipanti all’Evento 201 avevano già pianificato di utilizzare questo inutile test per aumentare le diagnosi di “infezioni” da SARS-Cov-2, migliorare le statistiche Covid e diffondere paura, la paura necessaria per convincere tutti a vaccinarsi.

Il virologo tedesco Dr. Christian Drosten, noto anche come  lo Zar del Coronavirus, parte del gruppo di scienziati corrotti di cui abbiamo parlato prima, aveva infatti subito dopo il lancio del SARS-CoV-2 deciso che il metodo PCR dovesse essere utilizzato in modo massiccio, per il test del virus Covid nelle persone, compresi i bambini di appena cinque anni, indipendentemente dal fatto che presentassero o meno sintomi.

Secondo la vera scienza, inclusi anche OMS e CDC, il test produce un 97% di falsi positivi . Ma il rullo compressore rappresentato dai governi spietati, disumani e ormai da far west non presta attenzione alla verità. I maestri dell’inganno continuano ad andare avanti con il tampone PCR ed il vaccino, inesorabilmente,  con il fine di aumentare le statistiche Covid e, conseguentemente, il “numero di vittime Covid”.

Il codice QR è quindi determinante  nel perpetuare le bugie sul Covid.

 

Ormai, il codice QR è ovunque

Praticamente tutti i cittadini almeno del mondo occidentale hanno un codice QR personalizzato. Contiene di più, molto di più dei semplici dati sanitari. I pagamenti possono essere effettuati sempre più solo tramite codice QR e tramite il proprio telefono cellulare. I ristoranti non ti danno più menù scritti. Se vuoi leggere le pietanze di un locale, devi scansionare un codice QR con tuo smartphone. E ti dicono che é tutto per la tua sicurezza. Non si tocca la carta potenzialmente infetta da virus. Nei musei, nei parchi, ovunque tu vada e desideri leggere un’informazione relativa a ciò che stai guardando, devi scansionare un codice QR.

Lo stesso con i contanti: in alcuni luoghi i contanti non sono più accettati. Motivo ufficiale fornito: le banconote e le monete potrebbero essere infettate da virus. Il denaro digitale che funziona tramite codice QR è la soluzione. E la gente lo fa. È così bello; basta scorrere il codice QR davanti a un dispositivo di pagamento. Il denaro viene immediatamente detratto dal tuo conto bancario elettronico.

Ciò di cui la gente non si rende conto é che ogni volta che esegui la scansione di un codice QR, questo viene registrato sul tuo codice QR personalizzato. In altre parole, sei rintracciabile ovunque tu vada. Loro, che sanno tutto, sanno anche in ogni momento, in tempo reale, dove sei, cosa stai facendo, cosa stai comprando, e se ad esempio stai acquistando un biglietto aereo.

Se non ti comporti secondo come funziona il “sistema”, possono in ogni momento disattivare il tuo flusso di denaro. Possono bloccare indefinitamente i tuoi soldi o semplicemente prelevarli dal tuo account. Sei totalmente alla loro mercé – sei stato reso schiavo. Se non già, presto, con l’ossido di grafene nel tuo corpo, sarai manipolabile con le famigerate e pericolose onde ultracorte 5G. Prima o poi, il codice QR sarà integrato nel nostro corpo, accessibile a distanza da una intelligenza artificiale (AI) o dai robot.

Puoi quindi convertirti da umano a transumano, ciò che Klaus Schwab – lo zar del WEF – aveva già previsto nel 2016 in un’intervista alla TV svizzera francese.

E se invece tu avessi deciso di prendere la pillola rossa e resistere alle manipolazioni mentali? Potrebbero spegnerti. Letteralmente. A distanza. La tua famiglia non saprebbe mai cosa è successo di te e della tua persona.

Ma fortunatamente non siamo ancora a quel punto. Oggi pare quasi impossibile sbarazzarsi del codice QR. Eppure dobbiamo trovare il modo di sfuggirgli. Questo potrebbe voler dire lavorare per una società alternativa, distaccata dalla schiavitù dell’NWO che potrebbe prenderci, prima che ce ne rendiamo conto, se continuiamo ad andare avanti con obblighi vari  ed il codice QR onnicomprensivo.

Cosa possiamo fare dunque? Dobbiamo svegliarci e quelli di noi che sono svegli devono aiutare gli altri a fare quel passo avanti e ad uscire dalla zona di comfort.

Parallelamente dobbiamo assicurare i colpevoli alla giustizia. Questo movimento é già stato avviato dal Dr. Reiner Fuellmich , il capo del Comitato investigativo tedesco per la questione Coronavirus. Reiner Fuellmich ha appena annunciato che lui e un team di avvocati, scienziati e testimoni stanno per mettere in piedi un Grand Jury, sia presso la Corte penale internazionale (ICC), L’Aia, sia in una Corte di giustizia di nuova creazione con giudici che non possono essere comprati dagli oscuri maestri del crimine.

E contemporaneamente, potremmo dover iniziare a costruire una nuova civiltà, ricominciare da capo con qualcosa che sia  completamente diverso dal sistema attuale. Questa potrebbe essere la sfida più grande perché richiederà sacrifici. Può causare miseria e carestia e persino la morte per alcuni. Tali perdite possono essere il prezzo da pagare per arrivare alla vittoria della guerra, se vogliamo sfuggire all’attuale andamento delle cose – l’imminente One World Order – e la conseguente tirannia, la schiavitù, il transumanesimo.

Niente è impossibile. “Vinceremo!” Le cose stanno cambiando e stiamo entrando in un periodo di luce, una luce splendente di una nuova civiltà trasparente, con diritti umani, nel rispetto reciproco e nella solidarietà. Potremmo riuscirci più facilmente, se tutti ci mettessimo in testa il pensiero positivo di vincere e superare ogni difficoltà si presenti.

La forza di volontà, un elemento della scienza quantistica, è invincibile.

DI Peter Koenig, VIA GLOBALRESEARCH, traduzione MARTINA GIUNTOLI

  • 4230 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3436 Sostenitori