Il Corriere della Sera è letteralmente impazzito. Un pericoloso articolo di tale Valentino annuncia la prossima entrata in guerra dei Paesi europei presuntivamente chiamati a fermare l’avanzata del “perfido” Putin. Repubblica, anziché condannare il genocidio pianificato dagli israeliani in danno dei palestinesi, punta il dito contro il presidente del Brasile Lula che quel genocidio lo condanna. Il Fatto Quotidiano ricorda in splendida solitudine il dramma di Assange. Gli altri giornali mainstream invece non scrivono nulla perché troppo impegnati nel piangere lacrime di coccodrillo per Navalny

You may also like

Comments are closed.