Si sussurra che Justin Timberlake “trudino” Trudeau sia figlio segreto di Fidel Castro. Sicuramente non ha gli attributi del presunto padre, che proprio non lo vediamo fuggire dinanzi ai truckers. Di certo ha però le sue tendenze dittatoriali e la parentela si può vedere in una mossa che non ha precedenti nella storia occidentale, essendo più tipica di una dittatura sudamericana: quella di bloccare i conti correnti dei manifestanti.

Questa misura è compresa nell’Emergency Act invocato dal presidente canadese nel suo bunker. E attenzione, nel congelamento dei beni sono inclusi tutti i tipi di valute incluse le crypto.

Il 16 febbraio, mentre il mondo aspettava la fantomatica invasione russa, ecco che cinque banche canadesi vanno misteriosamente offline. Le banche in questione sono la Royal Bank of Canada, la Bank of Montreal, Scotiabank, TD Bank Canada e la Canadian Imperial Bank of Commerce, che sono tra le più grandi banche canadesi. Tra le 17 e le 18 del 16 febbraio tutti i canadesi (quindi non solo fra coloro che appoggiavano la protesta) hanno cominciato a lamentarsi in massa delle difficoltà.

Mentre in Canada accadeva questo, in Italia il governo Draghi andava sotto sul limite del tetto al contante. E per fortuna, aggiungiamo noi: perché a questo serve l’abolizione del contante: congelare tutti i beni.

Solitamente il congelamento dei beni è una misura che si applica contro i terroristi. E Trudeau ha detto chiaramente che i truckers sono terroristi. Ma in Canada sono consapevoli del fatto che Trudeau si è spinto oltre una linea rossa invalicabile per una democrazia e che l’Emergency Act va respinto.

E mentre persino i media cominciano a dire che Trudeau è impazzito, il premier canadese si ritrova contro un autentico “uomo-Stato” come Elon Musk, aspetto della questione da non sottovalutare. Il patron di Tesla ha paragonato Trudeau a Hitler finendo al centro di una polemica. Polemica che ad un uomo di quella capacità economica fa il solletico: Trudeau congelerà anche i beni di Musk?

ANDREA SARTORI

Visione TV è ancora censurata e penalizzata su Facebook. Invitiamo tutti a iscriversi al nostro canale Telegram!

  • 3429 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3166 Sostenitori