A Magonza, durante le indagini per un caso di presunto omicidio, le forze dell’ordine hanno utilizzato la app sanitaria Luca per rintracciare dei cittadini a scopi polizieschi. Si tratta di una violazione che infrange apertamente la posizione dei Governi europei, che avevano promesso di usare i software di monitoraggio della pandemia esclusivamente per il loro scopo originale.

Invece, come riportato da Walter Ferri per L’Indipendente (https://www.lindipendente.online/2022/01/13/alla-fine-e-successo-germania-il-tracciamento-covid-usato-per-scopi-di-polizia/), si ipotizza che, su suggestione poliziesca, il Servizio Sanitario abbia simulato un caso di contagio per recuperare le informazioni sensibili degli avventori del locale, aggirando i sistemi di controllo che dovrebbero evitare proprio questo genere di abusi.

Ci troviamo di fronte a un precedente e, soprattutto, alla dimostrazione tangibile che le preoccupazioni di coloro che da mesi avanzano la minaccia della sorveglianza digitale non sono immotivate. Al contrario, il Green Pass e le app di monitoraggio rientrano in un processo più ampio volto al controllo e alla sorveglianza di massa. Ci troviamo di fronte a una nuova forma di “schedatura” che riecheggia periodi oscuri del nostro recente passato e che al contempo apre a scenari distopici.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65 C 0306 9163 55100 00000 9028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

✔️SEGUICI SU
Web: https://www.visionetv.it
Youtube: https://www.youtube.com/visionetv
Facebook: https://www.facebook.com/visionetv
Telegram: https://t.me/visionetv
Instagram: https://www.instagram.com/visionetv

  • 2287 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2287 Sostenitori