Simone Di Stefano respinge al mittente le demonizzazioni dei giornali mainstream che dipingono Casapound come un covo di nostalgici fascisti: “Il sistema ci diffama pur di non entrare nel merito delle nostre proposte”

  • 2270 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2270 Sostenitori