Questa sera alle 22 reciteremo sulla pagina fb il Rosario con gli uomini del porto di Trieste.

La battaglia di Lepanto è stata vinta da uomini che recitavano il Rosario. La battaglia di Vienna è stata vinta da uomini che recitavano il Rosario. Il porto di Genova è bloccato, ma i giornali non lo hanno visto. Trieste sta bloccando non solo l’Italia, ma la Germania, ma i giornali più venduti sostengono che tutto stia funzionando. La matrigna Europa si ricorderà di aver stabilito che chi rifiuta la terapia genica sperimentale ampollosamente chiamata vaccino non può essere imposta con ricatti e discriminazioni o fingerà di dimenticarsene ancora?

Perché recitiamo il Rosario. Perché il 15 ottobre è stata inaugurata la Porta dell’inferno. Perché le élite si sono riunite ad assistere a una cerimonia satanica, l’inaugurazione del San Gottardo, in tuttnel sotterraneo che mette in comunicazione Davos con la terra dove Pietro ha fondato la sua Chiesa. Prodi dichiarò di avere avuto informazioni sul rapimento Moro durante una seduta spiritica, una cerimonia satanica. Non è stato inquisito per falsa testimonianza, i magistrati trovano credibile che l’anima di La Pira muova un piattino, e questo tizio, Prodi, non viene buttato fuori a calci dalla politica, e i quattro uomini che erano con lui sono tutti diventati ministri. Il 15 ottobre è l’anniversario delle leggi razziali. Il 15 nei tarocchi rappresenta il Diavolo. E’ il momento di pregare.

Il Rosario sarà probabilmente in latino, perché sarà condotto da un sacerdote polacco. Corre voce che a quelli italiani il potere abbia proibito di pregare con gli uomini del porto di Trieste. se questo è vero, vuol dire che veramente il Nemico è dentro le porte.
Ma le porte degli inferi non prevarranno.

SILVANA DE MARI

  • 3611 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3247 Sostenitori