L’imminente collasso dell’esercito ucraino mette l’Occidente con le spalle al muro, accettare la vittoria di Mosca o entrare direttamente in guerra senza il paravento di Kiev? Nel frattempo il ministro degli esteri russo Lavrov lancia un chiaro avvertimento alla Nato: “Se vogliono risolvere la questione con le armi noi siamo pronti”

You may also like

Comments are closed.