Abbiamo pubblicato un post in stile “telegrafico” (non a caso su Telegram) del giornalista Pepe Escobar, nel quale si riportava una voce di una delle sue fonti che affermava che i russi avrebbero abbattuto un F-35 israeliano nella sua rotta verso l’Iran prima che usasse un’arma nucleare. Moltissime indiscrezioni di Escobar in passato si sono rivelate esatte. Stavolta, di fronte a un caso di portata eccezionale, i lettori ci segnalano delle confutazioni più solide. In particolare, l’analista Scott Ritter scrive due brevi pezzi (su Telegram e su X), che vi riportiamo qui. Spiegano molto bene perché in questo caso la fonte di Escobar è in errore.

Buona lettura.

 

di Scott Ritter.

Pepe Escobar ha scritto un post in cui afferma che un F-35 israeliano con a bordo un’arma nucleare è stato abbattuto sopra la Giordania da un caccia russo.

Mentre rispetto Pepe come giornalista, la sua fonte sbaglia.

Israele non intraprenderebbe mai un’azione così precipitosa. Non solo significherebbe ammettere pubblicamente la propria capacità di armamento nucleare, mettendo così Israele in aperta violazione degli accordi esistenti tra Israele e gli Stati Uniti, ma violerebbe anche il Trattato sullo spazio extraatmosferico del 1968 che proibisce il dispiegamento e/o l’uso di armi nucleari nello spazio e i recenti ammonimenti dell’amministrazione Biden a questo riguardo.

Inoltre, lo scenario descritto non ha alcun senso in termini di caratterizzazione delle armi coinvolte, sia per quanto riguarda il presunto scontro russo-israeliano, sia per ciò che Israele spera accada riguardo all’impulso elettromagnetico EMP.

Si tratta di un resoconto privo di senso da ogni punto di vista.

Pepe dovrebbe ritrattare il suo post.

 

@RealScottRitter

Tratto da: https://t.me/realscottritter/2813

——————

 

Perché un F-35?

Per invisibilità?

Allora sei limitato a un’arma che può essere trasportata nel suo vano interno.

Stiamo parlando ora di un’arma di tipo Anti-Satellite (ASAT), un missile lanciato da un aereo che può arrivare nello spazio.

Israele non possiede un’arma del genere.

E anche se l’avesse, essa non potrebbe entrare nel vano interno delle armi di un F-35.

Ora, se Pepe avesse riferito che l’aereo era un F-15, potremmo prendere in considerazione tale possibilità, specialmente se consideriamo la necessità di montare quest’arma esternamente.

Ma ha detto F-35.

Questo affossa la storia fin dall’inizio.

Tuttavia, continuando a giocare, supponiamo che gli israeliani abbiano costruito un’arma di tipo ASAT che potesse entrare nel vano interno delle armi di un F-35, o, tanto per fantasticare, che gli israeliani abbiano deciso di rinunciare a qualsiasi sforzo di invisibilità e di montare il missile esternamente, come nel caso della coppia Kinzhal/Mig-31 russa.

Che dimensioni potrebbe avere la testata?

Il missile aria-aria AIR-2 Genie aveva una testata da 1,5 kilotoni.

Perché è importante?

La maggior parte degli scenari EMP della Guerra Fredda prevedeva armi con rendimenti compresi tra 1 e 10 megatoni.

La dimensione di una testata che può essere trasportata nello spazio da una piattaforma F-35 sarebbe molto piccola.

Senza entrare nella fisica della progettazione delle armi nucleari e del potenziale di generazione di raggi gamma, qualsiasi testata nucleare realistica che potesse essere montata su un missile lanciabile nello spazio da un F-35 avrebbe un rendimento molto basso.

Pertanto, la dimensione del territorio colpito negativamente dall’impulso EMP prodotto dall’esplosione sarebbe molto piccola.

Di conseguenza, lo scenario ipotizzato dalla fonte di Pepe Escobar è estremamente avverso al rischio, con un impatto scarso o nullo.

In breve, non ha senso, anche se fosse possibile realizzarlo, cosa che peraltro non è.

Tratto da https://x.com/RealScottRitter/status/1781862574025314378

 

You may also like

Comments are closed.