Gli alieni parrebbero una specialità americana, o quanto meno occidentale. E invece no. Pensate forse che la seconda e futura prima superpotenza mondiale non si accodi in questa cosa? E’ passato solo un mese dall’audizione del Congresso americano sugli alieni che ecco che anche Pechino scende in campo: La Cina annuncia che il gigantesco telescopio “Sky Eye” ha rilevato tracce di civiltà extraterrestri. A darne notizia è Bloomberg basandosi su un report poi cancellato del sito statale cinese Science and Technology Daily.

Non sono segnali da sottovalutare o da prendere alla leggera. Questo non significa che esistano realmente forme di vita extraterrestri ma che, come molti sospettano, ci si stia preparando all’emergenza estrema tramite il famigerato progetto Blue Beam di cui parlò negli anni 90 il giornalista canadese Serge Monast. Secondo tale teoria con una tecnologia sufficientemente avanzata si sarebbero potuti creare “ologrammi di divinità”. Con effetti speciali possibili anche fuori dal cinema ecco che ci troveremmo degli UFO creati ad arte.

Come già abbiamo scritto, in questi ultimi anni si è parlato troppo spesso di UFO da parte di autorità: Alla fine del 2020 l’ex capo della sicurezza spaziale israeliana affermò “Gli alieni esistono, e Trump lo sa“, Nel giugno 2021 la NBC affermava che “Il governo non riesce a spiegare 143 avvistamenti su 144”. E infine un articolo su “Space” afferma: “Il 2022 sarà l’anno decisivo per lo studio degli Ufo”.

Ma tutto questo arrivava solo da parte americana. Ora arriva il contraltare cinese. come per la pandemia, le oligarchie americane potrebbero essere la mente, Pechino il braccio. A questo proposito vorremmo anche citare un personaggio che ha molta familiarità con ambienti cinesi: Beppe Grillo. Che già ad agosto 2021 parlava di alieni sul suo blog. Ricordiamo che Grillo portava la mascherina prima che si sapesse della pandemia dopo una cena con l’ambasciatore cinese e che nel progetto “Gaia” della Casaleggio Associati si parlava di una possibile guerra ventennale tra Occidente e Russia e Cina che sarebbe dovuta scoppiare nel 2020. Quindi mai prendere sottogamba Grillo nelle sue strambe uscite.

I pezzi del puzzle si stanno componendo. Potrebbero essere solo effetti speciali, potrebbe, per il più “apocalittici”, essere realistica la cosiddetta “ipotesi parafisica” ovvero che i presunti extraterrestri siano in realtà demoni, anche perché il tipo di gravità presente su altri mondi non permetterebbe alieni di forme umanoidi (è l’obiezione che pone persino H.G. Wells nell’opera simbolo del filone fantascientifico sull’invasione aliena, “La guerra dei mondi”).

Sta di fatto che dopo l’inganno pandemico meglio prepararsi a qualcosa di più grande. Per ora la guerra in Ucraina mette la cosa in secondo piano, ma attenzione: Burioni è diventato virostar quando le prime pagine dei giornali erano occupate dal presunto pericolo fascista e populista, dalla terribile Brexit e dal kattivissimo Trump. Le emergenze si preparano in sordina, ma qua e là vengono lasciati dei segni per chi vuole coglierli.

ANDREA SARTORI

Invitiamo tutti a iscriversi al canale Telegram di Visione TV. E per aiutarci a sostenere le spese per un’informazione di qualità, cliccate qui: anche un piccolo contributo è importante!

  • 3447 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3171 Sostenitori