OMS: “No al vaccino ai bambini, e piano con le terze dosi”. Smentiti governo e media

A “Che Tempo che fa” è andata in scena una cosa disgustosa, aggravata dal fatto che si tratta di servizio pubblico: Fabio Fazio, noto per non avere esattamente la schiena diritta di fronte al potere, ha sposato la nuova vulgata dei “bambini untori” per compiacere il ministro Speranza e il medico-star Roberto Burioni. I bambini non vaccinati sarebbero “rei di mettere in pericolo i compagni di classe”. Ora, già la caccia all’untore è di per sé qualcosa di infame, e ben lo sapeva un tal Alessandro Manzoni. Addirittura. Arrivare a dire che i bambini sono untori è francamente rivoltante, come ributtante è l’oramai famigerato tweet della virostar Burioni sui bambini, roba che manco Erode sarebbe arrivato a sto punto.

La cosa divertente è che Fazio e tutti gli arlecchini servitori del padrone di turno si sono persi (ma forse no) una notizia clamorosa. Praticamente l’Oms sta smentendo il governo: non è necessario vaccinare i bambini e pure la terza dose per gli adulti non è così urgente. E a parlare, appunto, non è un pericoloso attivista no vax, ma il signor Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità.

Non ha senso dare la dose booster ad adulti sani o vaccinare i bambini, quando nel mondo ci sono operatori sanitari, anziani e altri gruppi ad alto rischio che stanno ancora aspettando la loro prima dose di vaccino anti-Covid.  L’eccezione, come abbiamo detto, sono gli individui  immunocompromessi”. Queste le parole esatte del direttore dell’Oms. Ma quella di Tedros Ghebreyesus non è l’unica voce autorevole che pone dei dubbi. In Italia vi sono altri personaggi che sono molto dubbiosi sulla vaccinazione anti-Covid ai bambini. Uno fra questi è Maurizio Bonati, capo dipartimento presso l’Istituto “Mario Negri” che dice chiaramente che “vaccinare i bambini non è una priorità, ed è meglio aspettare di avere tutti i dati”. Il dottor Bonati rimarca inoltre una cosa che oramai han capito anche i sassi: “i bambini se prendono l’infezione accusano sintomi lievi”.

Sarà mica un pericoloso no vax pure il capo dipartimento dell’Istituto “Mario Negri” oltre al direttore generale dell’Oms?

Di tutto questo in televisione non si parla e Fazio evita accuratamente di citare il direttore generale dell’Oms o anche solo il dottor Bonati, che proprio non è l’ultimo in fatto di prestigio scientifico, e fa il suo lavoro di medico e non la star televisiva come Burioni o Bassetti.

La domanda è: si spingeranno, per amor di business, anche alla dose sui bambini nonostante il parere contrario dell’Oms? Varranno di più le parole del direttore dell’Oms o il tweet di Burioni che pare non abbia molto lavoro come medico se passa così tanto tempo sui social e il televisione.

La faccenda è gravissima, perché se siamo in mano a persone capaci di mettere le mani sui bambini nonostante le parole della stessa Organizzazione Mondiale della Sanità siamo in mano a persone realmente capaci di qualsiasi cosa. Se direttori di importanti dipartimenti invitano alla prudenza nel somministrare il vaccino ai più piccoli, forse bisognerebbe dar loro retta.

La storia triste è che quasi certamente le parole del direttore dell’Oms resteranno lettera morta. A parte qualche giornale dissidente come “La Verità” nessun medium mainstream ne parlerà. Come sono rimaste lettera morta le parole di illustri giuristi che dicevano che la Costituzione era stata violata. Prenderanno come al solito il sopravvento nani e ballerine televisive, e dopo i runner, quelli che vanno a far la spesa, i ragazzi della movida arriveremo all’abiezione più totale: mediaticamente i nuovi untori saranno i bambini. Con conseguenze che non voglio nemmeno immaginare

Forse sarebbe opportuno rileggersi la Storia della Colonna Infame. Perché non solo ci stiamo ricascando, ma stavolta è pure peggio.

ANDREA SARTORI

Visione TV

Visione Tv nasce per difendere la libertà di pensiero e di espressione oggi più che mai minacciata dal pensiero unico imposto da un sistema mediatico prevalente che ha perso il senso del limite e della misura

View all posts

Sostieni Visione TV

2.636 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 One Time

Sostieni Visione TV

2.636 of 10.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 One Time