Israele attacca nella notte l’Iran gettando ulteriore benzina sul fuoco. Si teme l’inizio di una guerra su larga scala dai rivolti imprevedibili. Nel frattempo il Corriere piange insieme al ministro ucraino Kuleba che chiede sistemi di difesa che- come Godot- non arrivano mai. Repubblica continua a tirare la volata in Europa al venerabile Mario Draghi con scarsi risultati. Il Fatto denuncia l’utilizzo di bombe al fosforo bianco da parte dell’esercito di Tel Aviv

You may also like

Comments are closed.