di Giuseppe Masala.

Ieri sono arrivate alcune decisioni ferali per l’Europa. Un vero e proprio suicidio.

La Commissione UE ha imposto dazi di circa il 40% sulle auto elettriche cinesi (come da diktat americano), ciò comporterà contromisure di rappresaglia da parte di Pechino che danneggeranno enormemente il nostro colossale interscambio commerciale con la Cina (solo la Germania importa per 150 mld€ all’anno ed esporta per 80). Si è chiuso il mercato russo, si chiuderà quello cinese con danni devastanti.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha annunziato che le donazioni di armi all’Ucraina saranno obbligatorie per i paesi Nato e saranno coordinate e centralizzate dal capo militare dell’alleanza (ora il generale statunitense Christopher Cavoli). La Tassa Zelensky diventerà obbligatoria.

E’ stato annunciato al G7 un prestito di 50 mld di dollari sottoscritto dagli USA in favore dell’Ucraina. Però sarà garantito da 50 mld di asset russi congelati. Peccato che gli asset si trovino nell’Unione Europea e la Russia si rifarà espropriando asset europei in Russia per cifra equivalente. Un altro danno devastante all’economia UE.

Ci stanno stringendo il cappio e quando saremo alla fame ci diranno: “signori europei, tutto ciò di cui avete bisogno per non morire d’inedia si trova in Russia, combattete per prenderlo”. Non c’è modo migliore di affamare i popoli per fargli accettare le più sciagurate avventure.

In attesa di un miracolo dalla Madonna di Loreto, vi auguro buone vacanze.

Tratto da: https://t.me/giuseppemasala/43549

You may also like

Comments are closed.