“La grande corruzione in Ucraina”, conferenza in Senato con Granato e Fracassi

Pubblichiamo il Comunicato relativo alla Conferenza Stampa dal titolo “La grande corruzione in Ucraina”, promossa in Senato dalla senatrice Bianca Laura Granato con i giornalisti Pagano e Fracassi. La conferenza si svolgerà giovedì 19 maggio alle ore 10,00 ed è possibile assistere per un limitato numero di persone. Se desiderate presenziare, potete ottenere l’accredito scrivendo a luca.iacovacci@senato.it. La conferenza sarà anche trasmessa su uno dei canali web tv del Senato, lo trovate qui collegandovi poco prima dell’inizio.

Giovedì 19 maggio alle ore 10 nella Sala Nassiriya del Senato, in Piazza Madama a Roma
LA GRANDE CORRUZIONE IN UCRAINA
La Relazione della Corte dei Conti europea alla luce degli attuali sviluppi
Con la Senatrice Bianca Laura Granato e i giornalisti Giorgio Kadmo Pagano e Franco Fracassi

La guerra in Ucraina, oggi, fa di questa Relazione speciale della Corte dei Conti Europea – disponibile in tutte le lingue dell’UE – un monito per tutti noi e per tutti i Paesi europei in quanto tutti gli eurocittadini in questo momento si trovano di fronte ad un repentino e completo cambio di paradigma dell’Unione: da Comunità Economica a Comunità Diseconomica. Una Comunità sempre meno comune e sempre più eterodiretta e/o diretta esclusivamente dall’alto, che opera scelte controproducenti e, soprattutto, senza più lo scopo di assicurare la pace e il benessere dei suoi cittadini bensì l’opposto.

L’Ucraina è un paese del partenariato orientale dell’UE, che si avvale dello strumento europeo di vicinato, che presuppone il rispetto dello Stato di diritto. Dal 2014 la Commissione ha impegnato circa 5,6 miliardi di euro per programmi di assistenza macrofinanziaria (AMF) e 2,2 miliardi di euro per programmi di assistenza. Garantisce inoltre prestiti della Banca europea per gli investimenti per 4,4 miliardi di euro ma, nonostante tanti sforzi, i risultati sono stati assai deludenti.

Secondo Juhan Parts, il Membro della Corte dei conti europea responsabile della relazione “Nonostante le varie forme di sostegno offerte dall’UE all’Ucraina, in questo paese gli oligarchi e gli interessi costituiti continuano a minare lo Stato di diritto e a compromettere lo sviluppo” e ancora “L’Ucraina ha bisogno di una strategia mirata ed efficiente per contrastare il potere degli oligarchi e ridurre la Cattura dello Stato.

L’UE è stata ed è perfettamente a conoscenza delle connessioni tra oligarchi, alti funzionari, politici, sistema giudiziario e imprese statali ma, non ha sviluppato una strategia concreta per contrastare una tale grande corruzione. I flussi finanziari illeciti, tanto per fare un esempio che comprende anche il riciclaggio di denaro, sono colpiti solo ai margini.

In questo momento enormi masse di danaro e mezzi sono messi a disposizione dell’Ucraina dall’UE ma, quest’ultima, non ha previsto alcuna strategia perché essi non siano un ulteriore e ancor più incontrollato strumento di corruzione e di Cattura dello Stato da parte degli oligarchi ucraini.

VISIONE TV

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time