La “patriota” Giorgia Meloni rende orgogliosi gli uomini di Repubblica. La premier infatti si muove in Europa sul solco tracciato dal venerabile Mario Draghi, protettore dello spread e del grande “sogno europeo”. Sul Corriere il “cazzuto” Cazzullo si interroga sulla sorte dell’Argentina, alle prese con pericolosi populismi che potrebbero contagiare perfino l’Italia. La Verità denuncia le torbide manovre di Moderna che utilizza uomini dei servizi segreti per censurare il libero dibattito in rete

You may also like

Comments are closed.