Il ministro dell’Industria giapponese, Nishimura, dichiara che il mega progetto energetico russo Sakhalin 1 “è molto importante per il Giappone” e conferma il suo interesse per un eventuale investimento nel nuovo operatore di Mosca. Ciò nonostante il governo di Tokyo non si possa di certo considerare filo-putiniano. L’Ue ufficializza il lancio di Eumam Ucraina, la missione di sostegno e addestramento militare di soldati ucraini su territorio europeo, ma Budapest si sfila: “L’Ungheria non si considera vincolata da questa decisione, pur consentita dal diritto Ue – afferma il ministro degli Esteri Szijjarto -. Non parteciperemo a questa missione e non invieremo alcun istruttore. Non la consideriamo una buona idea, né qualcosa che non porti a un’escalation. Il nostro obiettivo è garantire la sicurezza del popolo ungherese”. Pare che all’estero insomma ci siano esecutivi in grado di mettere al primo posto l’interesse nazionale. Nel frattempo la crisi economica e sociale continua a gravare sulla pelle dei cittadini italiani, mentre sul campo l’escalation bellica si fa sempre più incandescente, con la Russia che scalda i muscoli bombardando infrastrutture energetiche e il popolo ucraino di conseguenza sacrificato sull’altare degli interessi Nato. Facciamo il punto delle notizie di oggi, martedì 18 ottobre 2022, assieme al giornalista Giorgio Bianchi.

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI