La sinistra francese, in vista delle elezioni anticipate indette da Macron, trova una sintesi per presentarsi unita. Il finto comunista Melenchon accetta di abbracciare un programma che complessivamente difende e veicola le chiavi di lettura belliciste proposte dalla Nato. A parte il Presidente slovacco Fico, non a caso vittima di uno strano attentato, gran parte delle sinistre continentali sembrano completamente infiltrate da fanatici atlantisti e suprematisti occidentali. Ne parliamo a “Dietro il Sipario” in compagnia di Pino Cabras, Fabrizio Fratus e Guido Salerno Aletta

You may also like

Comments are closed.