Meno male che c’è Giordano, che il martedì sera racconta qualche realtà della vita a quella parte di popolo che ne è ancora ignara. Nella puntata di ieri, con fare ironico ha sputtanato il modo ridicolo con cui la stampa italiana tutta sta raccontando quanto accade (anzi: non accade) in Gran Bretagna. “Aumento dei contagi, ospedali pieni, terapie intensive che scoppiano“, tuonano i giornali italici; mentre l’autorevole Times di Londra mette in prima pagina l’allarme prezzi e i tabloid festeggiano il calo dei contagi. Il calo.

Quindi, la stampa italiana (incluse le TV) ha reso un pessimo servizio nell’informare i cittadini. Forse solo un caso? Non proprio. Nei giorni scorsi ha circolato furiosamente su tutte le chat e nei programmi televisivi quell’altra notizia ferale poi rivelatasi una frottola: ovvero che l’Austria si apprestava a rinchiudere in lockdown tutti i non vaccinati. Così, per punizione, o forse per sottolineare nuovamente che i novax sono untori cattivi e contagiosi e che quindi meritano gli arresti domiciliari a vita.

Anche oggi non ci facciamo mancare la nuova paranoia: pare, si dice, si vocifera, che il governo “starebbe pensando” ad allungare la validità del pass fino alla prossima estate… o magari fino all’estate del 2032, per quel che valgono questi gossip. Disperazione e stridor di denti su tutti i social.

Forse sarebbe il caso di smetterla di cascarci e di dar da mangiare al mostro. Il governo è in difficoltà, il green pass sul lavoro non piace all’Europa che continua a stigmatizzarlo, mezzo Paese è in piazza a protestare e quasi tutte le aziende (pubbliche e private) in difficoltà per le carenze di organico. Per tacere del movimento che continua ad organizzarsi sempre meglio e che si avvia a fermare attività strategiche. Lo scopo del governo, seppur in un momento così complicato (inclusa crisi energetica e altri gravissimi problemi), è sempre uno e uno soltanto: indurre più gente possibile a sottoporsi all’inoculazione di mRna, e con la maggiore velocità possibile. Quindi ogni mezzo è lecito, incluso raccontare balle o far circolare notizie vòlte a destare paranoia e disperazione in chi sta resistendo.

Se mi mettono in lockdown, se mi costringono al tampone fino alla prossima estate, se aumentano i contagi, è inutile provare a resistere. Tanto vale che mi buchi“, pensa il resistente; e questo è il solo è unico obiettivo a cui puntano queste assurde fake news. Resistance is futile, resistere è inutile, è il messaggio che sussurrano suadenti ogni giorno nelle nostre povere orecchie. Rilanciare queste notizie, commentarle, condividerle, significa fare esattamente il gioco per cui sono state create: indurre paranoia, distruggere la speranza, far bucare altra gente. Molto meglio ignorarle: le bugie hanno le gambe corte, e lasciate lì da sole non vanno da nessuna parte.

DEBORA BILLI

 

  • 3336 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3142 Sostenitori