Greta Thunberg, le proteste ideali che piacciono al potere

A Milano ha parlato Greta Thunberg nell’ambito della Youth4Climate. Ovazione dei potenti nazionali e internazionali.

Sono le proteste ideali, quelle che piacciono al potere, quelle che non scalfiscono gli asimmetrici rapporti di forza: tutti sono responsabili, e quindi nessuno lo è; basta dare una ritinteggiata verde al capitalismo, mica bisogna cambiare modello di sviluppo; ancora, anziché lottare per il lavoro e contro lo sfruttamento, si propone – come nel finale di “Candide – di limitarsi al più modesto obiettivo del fare giardinaggio.

Con Greta la scandinava finalmente una voce scientifica e matura, preparata e con tutti i titoli di studio in regola, che conosce a fondo la materia. E che arringa folle che protestano contro il cambiamento climatico, con il volto coperto da cenci monouso che, oltre a gonfiare le tasche dei colossi che li producono, contribuiscono a inquinare quell’ambiente che, a parole, vorrebbero difendere.

Et voilà, i padroni ringraziano, quasi increduli di registrare un così alto grado di subalternità.

DIEGO FUSARO

Visione TV

Visione Tv nasce per difendere la libertà di pensiero e di espressione oggi più che mai minacciata dal pensiero unico imposto da un sistema mediatico prevalente che ha perso il senso del limite e della misura

View all posts

Sostieni Visione TV

2.262 of 2.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 mese

Sostieni Visione TV

2.262 of 2.000 donors
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €25,00 mese