Giorgia Meloni si dimostra di avere molta astuzia. Ha annunciato una serie di provvedimenti che strizzano l’occhio all’area del dissenso, tra tutti la fine dell’obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie, a poco meno di due mesi dalla naturale scadenza fissata al 31 dicembre.
Sui temi cruciali, però, come quello delle sanzioni alla Russia e l’appoggio militare a Kiev, il governo Meloni agisce in fotocopia a quello Draghi.
Siamo in presenza di un’altra delle operazioni di marketing del potere?
Ne discutiamo a “Dietro il sipario” con: Luca Lanzalaco (professore universitario), Guido Maria Cappelli (professore universatario) e Raffaele Varvara (attivista politico).
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI