Da: https://eu.dispatch.com/story/news/local/2021/06/29/columbus-ohio-judge-richard-frye-mandates-covid-vaccine-some-probation-cases/7794381002/

Jake Zuckerman

Un giudice della regione di Franklin ha iniziato di recente a includere la vaccinazione contro il COVID-19 come condizione per i termini di libertà vigilata degli imputati.

Il giudice Richard Frye della Corte di Common Pleas ha dichiarato di aver aggiunto il vaccino come condizione per tre casi delle circa venti condanne che ha imposto settimana scorsa.

Ha discusso la questione in tribunale con gli imputati e hanno attribuito il loro status di non vaccinati al rinvio della pratica. Nessuno di loro ha sollevato obiezioni filosofiche, mediche o religiose.

“Ho pensato che almeno alcune di queste persone devono essere incoraggiate a non procrastinare [la vaccinazione]“, ha detto Frye in un’intervista. “Penso che sia una condizione ragionevole quando diciamo alle persone di trovare un lavoro e tornare nella comunità”. Ha rifiutato di “speculare” su cosa accadrebbe se un imputato sollevasse un’esenzione medica, religiosa o filosofica alla vaccinazione, ma ha affermato che questa è una situazione completamente diversa rispetto alle persone che hanno semplicemente rimandato la questione.

Un esempio: un uomo di nome Cameron Stringer si è dichiarato colpevole per un’accusa di uso improprio di armi da fuoco, per il quale è stato condannato a due anni di libertà vigilata (“controllo comunitario”, come è noto in Ohio). Stringer deve sottoporsi a test anti-droga casuale; evitare ulteriori problemi legali; restituire l’arma in questione al legittimo proprietario; e ottenere un vaccino COVID-19 entro 30 giorni, fornendo le prove della vaccinazione al Dipartimento di libertà vigilata.

Non è chiaro quanto sia diffusa questa pratica giudiziaria. Frye ha detto che non sa se altri giudici stiano facendo qualcosa di simile. Un portavoce della Corte Suprema, che sovrintende ai tribunali di grado inferiore, ha affermato di non essere a conoscenza di altri giudici che abbiano fatto qualcosa di simile. Tuttavia, ha fatto un collegamento a un reportage su un giudice che offre di abbreviare la libertà condizionata per coloro che si sottopongo alla vaccinazione.

Gary Daniels, un lobbista dell’ACLU, ha espresso la sua preoccupazione per la pratica giovedì, paragonandola ai giudici dell’Ohio che hanno ordinato agli imputati condannati di non procreare. “Non ha alcuna relazione reale con la libertà vigilata”, ha detto Daniels, in una breve intervista. “Come minimo, sembra una condizione problematica.”

La pratica di Frye arriva in un periodo di stagnazione nella campagna vaccinale. Nonostante il numero elevato di morti da Covid, cinque estrazioni della lotteria da 1 milione di dollari per le persone vaccinate e più di 6 mesi di disponibilità, meno del 48% degli abitanti dell’Ohio ha iniziato il processo di vaccinazione contro il COVID-19.

“Volevo solo che fossero al sicuro nella comunità”, ha spiegato Frye.

Traduzione di Molly Johnson

  • 2272 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2272 Sostenitori