Gian Marco Capitani, portavoce di “Primum non nocere”, tiene il punto dopo le polemiche che lo hanno investito negli ultimi giorni. “Durante il comizio di Bologna ho detto una cosa che ribadisco: non è possibile non notare come oggi ritornino in voga prassi già viste nella Germania degli anni ’30 del secolo scorso. A partire dall’uso di farmaci sperimentali di fatto imposti con il ricatto. Segre, considerata la sua storia, dovrebbe stare dalla parte delle vittime e non da quella dei carnefici”

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65 C 0306 9163 55100 00000 9028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/39oj6up
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

✔️SEGUICI SU
Web: https://visionetv.it
Youtube: https://www.youtube.com/visionetv
Facebook: https://www.facebook.com/visionetv
Telegram: https://t.me/visionetv
Instagram: https://www.instagram.com/visionetv

  • 3613 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3247 Sostenitori