George Orwell aveva ragione. Se controlli le parole, controlli il mondo

Di tutti gli elementi costitutivi della “Nuova Normalità” di oggi, il più inquietante è l’aver cambiato i significati di parole o termini precedentemente accettati. Il seguente glossario illustra come le modifiche al nostro vocabolario abbiano avuto un ruolo centrale nel rendere il mondo dove viviamo un luogo più pericoloso e spaventoso.

New Normal -la  “Normalità” è qualcosa che è stato a lungo la norma ed è accettato come norma. Il punto cruciale è che la “vecchia” normalità ora non si applica più. Questo piccolo, seppur grande cambiamento, ha fornito all’autorità  la licenza di attuare riforme che non sarebbero state mai così ampiamente accettate in passato.

Nella vecchia normalità, un cittadino poteva non rispettare gli obblighi, ma nella Nuova Normalità, la maggior parte lo farà… sempre che si accetti la premessa che ora abbiamo una Nuova Normalità, una premessa, anch’essa, che la maggior parte delle persone ora accetta.

Vaccino — In precedenza un vaccino era un’iniezione che forniva “immunità” o preveniva malattie, nonché la diffusione di malattie. Oggi, almeno per quanto riguarda i “vaccini” COVID, i vaccini semplicemente (e presumibilmente) riducono la probabilità che qualcuno sviluppi un caso grave di questa malattia o muoia a causa di questa malattia. Ed è considerato sicuro un qualcosa  che non è pericoloso o non causa danni.

Secondo i funzionari della sanità pubblica e quasi tutti i medici, i vaccini COVID sono infatti “sicuri ed efficaci”. Secondo VAERS, invece, circa un milione di americani ritiene di aver subito reazioni mediche avverse ai vaccini COVID, con circa 20.000 decessi probabilmente causati dai sieri. Si pensi che diversi studi hanno concluso che VAERS mostra solo una piccola parte di tali eventi avversi.

Efficace — Certamente oggi “efficace” non significa che i vaccini COVID prevengano l’infezione o la diffusione del virus. In molti paesi con alto numero di vaccinati, questi rappresentano una percentuale maggiore di nuovi casi di COVID rispetto ai non vaccinati.

Danno–qualcosa che ferisce, forse addirittura uccide, o provoca dolore o disagio a qualcuno. Il cambiamento chiave qui è che il “danno” ora può essere causato dalle stesse parole. Tuttavia il nesso che farebbe risalire inequivocabilmente qualsiasi presunto danno a qualsiasi insieme di parole è nebuloso e di fatto impossibile da provare.

Si pensi che comunque, un soggetto che utilizza parole o formi discorsi atti  a includere “informazione manipolata” o “disinformazione” è ritenuto colpevole di causare potenziali danni alle persone che potrebbero leggere. Tale persona può essere censurata, diffamata, perdere il lavoro o persino essere perseguita legalmente. Nella nostra Vecchia Normalità, questo accadeva raramente. Nella nostra Nuova Normalità, accade ogni giorno.

Misinformazione o disinformazione – Nei suoi termini più semplici, questa sarebbe un’informazione che è possibile dimostrare esser falsa.

Nella nostra “Nuova normalità”, la misinformazione o la disinformazione è semplicemente qualsiasi informazione che metta in discussione la veridicità delle dichiarazioni fatte da esperti o autorità autorizzati. Ad esempio, il dottor Anthony Fauci, la principale autorità sanitaria pubblica americana, non può essere accusato di produrre “disinformazione”, ma lo scettico Robert F. Kennedy, Jr. può e dovrebbe esserlo.

Inoltre, nel New Normal di oggi, molte persone censurano i propri pensieri poiché sanno che la “libertà di parola” può causare danni personali o professionali. Siamo arrivati ad un punto in cui ormai i censori non devono nemmeno censurare, perchè le persone lo fanno già da sole.

Scienza e “La scienza” — Una teoria ampiamente accettata dalla comunità scientifica e dal pubblico.

La “scienza” era il processo di verifica di un’ipotesi e non era quasi mai “decisa una volta per tutte”. In passato, uno scettico che esaminava o metteva in discussione le conclusioni dei pari si dedicava egli stesso al fare scienza. Oggi, “La scienza” è ciò che gli scienziati e i funzionari autorizzati presso le burocrazie della sanità pubblica dicono che è, e non possono o non dovrebbero essere sfidati da altri “scienziati…” che forse non dovrebbero nemmeno essere chiamati scienziati e dovrebbero ora essere etichettati come  negazionisti della “scienza”». O come…

No Vax— Tecnicamente, questa sarebbe una persona che si oppone a tutti i vaccini. In neolingua, significa chiunque sia contrario ai vaccini COVID obbligatori. In pratica, questo termine è usato come un insulto per denigrare chiunque metta in dubbio le dichiarazioni delle autorità. Se ti opponi ai vaccini COVID obbligatori per qualsiasi motivo, sei un “negazionista della scienza” o “anti-scienza…” e, come tale, puoi e dovresti essere punito o censurato perché potresti causare “danno” al pubblico.

Libero o libertà — Anche nella “terra dei liberi” (ndt. negli Stati Uniti)la definizione di libertà è stata radicalmente cambiata.

Oggi, alcuni americani sono “liberi” di mantenere il lavoro o di andare in un ristorante o di vedere uno spettacolo soltanto se possono dimostrare di aver ricevuto almeno due dosi di un vaccino sperimentale (un vaccino in cui i vaccinati sanno di non poter far causa se subiscono un danno futuro). Agli americani potrebbe essere permesso di esercitare la “libertà di parola” sui social media… ma solo se dicono le cose giuste.

Non sono solo gli argomenti “COVID” che ora vengono regolati. Se pubblichi discorsi “estremisti” o discorsi politicamente scorretti che possono essere etichettati come “dannosi” o “pericolosi”, puoi anche perdere il lavoro o la libertà di parola.

Avendo stabilito poco sopra che la parola può causare “danno” e che il ruolo primario del governo è proteggere le persone dai danni, il danno di essere “offesi” dalla parola è ora un reato sanzionabile.

Patriottismo o patriota — In passato, un “patriota” era colui che si opponeva ai governi tirannici e/o mostrava un grande amore per il proprio paese. Oggi, per molti americani, un patriota è colui che si attiene agli editti del proprio governo e aiuta ad attaccare o mettere in imbarazzo coloro che sfidano l’autorità governativa.

Proprio questa settimana, il presidente Biden ha sentenziato che gli americani che si fanno vaccinare stanno facendo esattamente il loro dovere di patrioti. Questa affermazione si basa sul tema “noi-contro-loro”, la narrativa americana buona contro quella cattiva.

Salute pubblica: questo termine una volta indicava lo stato di salute generale di centinaia di milioni di persone che compongono “il pubblico”. Negli ultimi due anni, ha assunto il significato di “salute” di persone che potrebbero o meno avere il COVID-19.

Oggi, cancro, malattie cardiache, diabete, salute mentale, obesità – tutte le condizioni che uccidono e danneggiano le persone – sono nulla rispetto alla “salute COVID”.

Tutto quanto sopra è stato reso possibile dai cambiamenti avvenuti nella lingua e dal fatto che i cambiamenti sono stati accettati. George Orwell aveva ragione. Se vuoi controllare le persone, controlla prima la lingua.

Il COVID, un virus che non rappresenta un rischio significativo per la salute del 98 percento della popolazione, ci ha dato una “Nuova Normalità” dove i “vaccini” non sono vaccini, dove la “libertà” è ora un privilegio concesso a coloro che obbediscono,  e dove i funzionari non eletti della sanità pubblica hanno guadagnato miliardi di dollari per le aziende farmaceutiche.

di Bill Rice Jr., traduzione di Martina Giuntoli

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time