a cura di Giuseppe Salamone.

Annelle Sheline, funzionaria per gli affari esteri Usa in Medio Oriente:

“Nell’ultimo anno ho lavorato per l’ufficio dedicato alla promozione dei diritti umani in Medio Oriente. Credo fortemente nella missione e nell’importante lavoro di quell’ufficio.

Tuttavia, in qualità di rappresentante di un governo che sta direttamente consentendo ciò che la Corte internazionale di giustizia ha affermato che potrebbe essere plausibilmente un genocidio a Gaza, tale lavoro è diventato quasi impossibile.

Incapace di servire un’amministrazione che consente tali atrocità, ho deciso di dimettermi dal mio incarico presso il Dipartimento di Stato.

Qualunque credibilità avessero gli Stati Uniti come sostenitori dei diritti umani è quasi completamente svanita dall’inizio della guerra.

Sono perseguitata dall’ultimo post sui social media di Aaron Bushnell, il venticinquenne militare dell’aeronautica americana che si è autoimmolato davanti all’ambasciata israeliana a Washington il 25 febbraio.”

Fonte: CNN.

Tratto da: https://t.me/GiuseppeSalamone/3143.

You may also like

Comments are closed.