L’agenzia di spionaggio americana sta dando risarcimenti a quegli agenti che affermano di soffrire della “sindrome dell’Avana”.

La presunta condizione è stata segnalata per la prima volta da dipendenti del governo a Cuba che hanno riferito di aver sofferto di vari sintomi, tra cui vertigini, mal di testa e perdita di memoria.

Il New York Times riporta che “Circa una dozzina di soggetti che soffrono di sintomi debilitanti che sono diventati noti come sindrome dell’Avana hanno già ricevuto i pagamenti dalla CIA o comunque li riceveranno, hanno confermato persone a conoscenza del programma “.

“Molti dei destinatari sono ex ufficiali della CIA che sono stati feriti mentre prestavano servizio all’Avana nel 2016 e nel 2017“, ha spiegato in dettaglio il Times. “Tuttavia, i pagamenti vengono approvati anche per gli attuali ed ex ufficiali che si sono procurati i loro problemi di salute altrove”.

La CIA ha studiato oltre 1.000 potenziali casi del misterioso disturbo ma tuttavia non è mai stata in grado di dimostrarne l’esistenza.

La sindrome dell’Avana è stata portata sotto i riflettori durante la prima amministrazione Trump. Nel 2017, i funzionari statunitensi che si trovavano all’Avana hanno riportato una serie di sintomi che non trovavano spiegazione. La Casa Bianca ha risposto annullando la politica del presidente Barak Obama che voleva riallacciare le relazioni degli Stati Uniti con Cuba.

A quel tempo, le persone che affermavano di soffrire della sindrome dell’Avana sostenevano che fosse causata da una qualche potenza straniera che utilizzava armi soniche o a microonde. Il funzionario in questione ha anche registrato il suono generato dalla presunta arma, che in seguito si é rivelata essere un gruppetto di grilli.

Diverse agenzie governative hanno esaminato 1.000 casi di persone che affermano attualmente di essere vittime della sindrome dell’Avana. Le cause naturali hanno spiegato quasi tutti i casi; molte delle persone stavano sperimentando sintomi di natura psicosomatica.

Ci sono solo alcuni casi in cui una causa alternativa non può spiegare i sintomi.

Alcune decine di persone che lavorano per la CIA e hanno sintomi inspiegabili stanno quindi al momento ricevendo risarcimenti per questa presunta sindrome.

Il Congresso ha autorizzato i fondi attraverso l’HAVANA Act, che è stato convertito in legge lo scorso ottobre.

di TYLER DURDEN, traduzione di MARTINA GIUNTOLI

  • 2272 Sostenitori attivi
    di 3000
  • 2272 Sostenitori