Il presidente russo Putin ha ripetutamente espresso la sua valutazione su ciò che sta accadendo nel modo più dettagliato. Ha delineato la linea della Federazione Russa in un momento in cui l’”Occidente collettivo” si è completamente screditato come partner nei negoziati e, soprattutto, nell’attuazione di quanto si ottiene tramite accordi politici o legali.
Trent’anni fa, Francis Fukuyama disse che era arrivata la “fine della storia”. Con questo intendeva il dominio completo dell’ideologia liberale, della democrazia, dello stile di vita e la scomparsa del sistema mondiale in competizione, il socialismo. Dopo un po’, è stato deriso. Cominciarono a dire quanto si sbagliasse, che non si dovevano fare previsioni categoriche.
Se andiamo a vedere la politica attuale dell’amministrazione Biden, vogliono esattamente questo, in modo che la “fine della storia” avvenga non solo nelle opere di analisti politici, politologi e ricercatori, ma nella vita reale. Tutto ciò che ora vediamo in Europa (nel suo senso più ampio) e in altri continenti, dove i “messaggeri” americani chiedono che ogni Stato prenda una posizione anti-russa, aderisca alle sanzioni e non comunichi con i rappresentanti russi, questo è tutto un riflesso di un tentativo di stabilire una “fine della storia”, il dominio definitivo e irreversibile del cosiddetto “miliardo d’oro”. Il presidente russo Putin ne ha parlato più di una volta.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI