L’aumento delle minacce dell’Occidente contro la Russia è direttamente collegato al crollo del fronte ucraino. I cantori della “vittoria di Kiev ad ogni costo”, oramai smascherati, sono in preda ad una crisi isterica. Il Fatto racconta in maniera ambigua l’avanzata delle truppe di Mosca. La Repubblica non vede l’ora di godersi la tanta agognata escalation militare nel cuore dell’Europa. Il Corriere della Sera pubblica in prima pagina un editoriale vergognoso che minimizza e giustifica le condotte scellerate del governo Netanyahu nella striscia di Gaza

You may also like

Joe, la stupidità e The Donald

di Ingrid Atzei.   Ieri l’altro, è cronaca, qualcuno ben addestrato – non certo il defunto occhialuto Thomas Matthew Crooks ...

Comments are closed.