Sono lieto di accogliervi alla sessione plenaria del secondo vertice Russia-Africa. Rappresentanti della stragrande maggioranza degli Stati africani e capi delle principali organizzazioni regionali si sono riuniti qui, e questo testimonia in modo convincente il desiderio reciproco dei nostri Paesi e popoli di sviluppare la cooperazione in tutti i settori, per rafforzare un partenariato onesto, aperto e costruttivo.
La Russia e l’Africa sono tradizionalmente legate da forti legami di amicizia e strette relazioni reciprocamente vantaggiose, le cui basi sono state gettate a metà del secolo scorso durante la lotta dei popoli del continente africano per la loro libertà.
Per decenni, abbiamo costantemente fornito supporto nel difficile confronto dei Paesi africani con il giogo coloniale. Sfortunatamente, alcune manifestazioni del colonialismo non sono state eliminate fino ad oggi e sono ancora praticate dalle ex metropoli, in particolare nella sfera economica, dell’informazione e umanitaria.
La Russia ricorda e onora la memoria degli eccezionali figli dell’Africa. Li nominerò, cari amici. Dobbiamo ricordarli e non dimenticarli. Farò i nomi di Patrice Lumumba, Gamal Abdel Nasser, Nelson Mandela, Ahmed bin Bella, Omar al-Mukhtar, Kwame Nkrumah, Samora Machel, Leopold Senghor, Kenneth Kaunda, Julius Nyerera. Ricordiamo altri combattenti per la libertà africani e leader nazionali africani. Sulla base dei principi di giustizia e uguaglianza, hanno difeso fermamente un percorso di sviluppo indipendente per i loro popoli, spesso a costo della propria vita.
Questi ideali di libertà, indipendenza, sovranità sono molto significativi anche adesso, nelle attuali difficili condizioni di turbolenza internazionale, quando si sta formando un ordine mondiale veramente multipolare e l’era dell’egemonia di uno o di un gruppo di Stati sta svanendo nel passato. E’ vero, non senza la resistenza di coloro che sono abituati alla propria esclusività e monopolio negli affari mondiali. Pertanto, non è un caso che il secondo vertice Russia-Africa si tenga all’insegna del motto “Per la pace, la sicurezza e lo sviluppo” e si concentri non solo sull’espansione della cooperazione strategica russo-africana, ma anche su temi centrali come la stabilità globale e regionale, continente dello sviluppo sostenibile, rafforzando la sovranità degli Stati africani in tutte le sue dimensioni.
La Russia e gli Stati africani si uniscono per costruire una nuova e più giusta architettura dell’ordine mondiale, difendendo congiuntamente il diritto internazionale, la Carta delle Nazioni Unite, il ruolo centrale di questa organizzazione mondiale e cercando di coordinare gli approcci su questioni chiave dell’agenda internazionale. E’ caratteristico che su molti di essi le nostre posizioni siano molto vicine o coincidano completamente. Ciò è evidenziato dalle principali disposizioni della dichiarazione politica, che è preparata per l’approvazione del vertice.
La cooperazione tra la Russia e gli Stati africani si sta espandendo per contrastare la diffusione della minaccia terroristica e per rispondere alle sfide nel campo della sicurezza delle informazioni. Siamo uniti contro l’uso del clima, dei diritti umani e della cosiddetta agenda di genere per scopi politici sconvenienti. Non accettiamo pratiche illegali come sanzioni unilaterali e misure restrittive, ma di fatto punitive che danneggiano i Paesi che perseguono un corso indipendente e creano problemi economici su scala globale che ostacolano lo sviluppo.
_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId

✔️ Finalmente disponibile il quarto numero di “Visione, un altro sguardo sul mondo” – “Governare con la paura” – PRE ORDINALO ORA http://bitly.ws/N55H

✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI

You may also like

Comments are closed.