YouTube ha censurato “Invisibili, il documentario sulle reazioni avverse che tutti devono vedere”. Il motivo? “Non rispetta gli standard della community”, così dice il social network. E pensare che il film è stato concepito dai suoi autori come un bene collettivo, proprio per questo pubblicato gratuitamente, affinché le informazioni da esso veicolate possano raggiungere il maggior numero di persone possibile. Unico nel suo genere in Italia, il lungometraggio raccoglie infatti le testimonianze dirette di chi ha subito danni, dopo l’inoculazione del cosiddetto vaccino anti-Covid, nonché di vari medici e professionisti. Lancia il messaggio che non si può forzare in nessun modo l’essere umano all’assunzione di sostanze potenzialmente dannose e talvolta letali. Fortunatamente si può ancora vedere (e diffondere) tramite i seguenti link:

– Playmastermovie ( https://invisibili.playmaster.it/ )
– Rumble ( https://rumble.com/v1kmxu5-invisibili-il-documentario-che-tutti-devono-vedere.html )
– Odysse ( https://odysee.com/@playmastermovie:1/Invisibili—versione-streaming:e )

Ne parliamo con il regista Paolo Cassina – Il personaggio del giorno

_____________
✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT65C0306916355100000009028
INTESTATO A: VISIONE TV
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/3yzNVId
✔️ISCRIVITI AL CANALE: https://bit.ly/2SQWDNI