di Andrea Zhok.
Comunque l’elezione al Parlamento Europeo di Ilaria Salis è la prova provata che con il governo dei media si può ottenere qualunque risultato, e che per chi è fuori dal giro non ce n’è.
La sig.ra Salis ha come curriculum semplicemente di essere stata arrestata in un paese che nella rappresentazione mediatica mainstream è bruttobruttobrutto.
Su questo punto si sono confezionate storie atte a toccare le corde emozionali del pubblico che non si interessa di politica “che è tutto un magna-magna” e/o che comunque non ne sa nulla, se non le narrative mummificate di un secolo fa (antifascismo o anticomunismo come fiabe sempreverdi che esimono dal pensare).
Confezionato il pacchetto con il fiocchetto della “vittima” (il “vittimismo” è l’unica ideologia rimasta) il resto lo fanno i riflessi pavloviani.

You may also like

Rizzo: in mare aperto con DSP

RIZZO IN MARE APERTO CON DSP. Lascia il PC e “saluta” Alemanno. di Alberto Maggi – Affaritaliani.it. Con questa intervista ...

Ospedali e guerra

di Pino Cabras. L’ospedale pediatrico di Kiev NON è stato colpito da un missile russo ad alta precisione, bensì da ...

Comments are closed.