Bill Gates si compra il Danieli: comincia il post-pandemia tra saccheggio dell’Italia e turismo da ricchi

turismo ricchi

Bill Gates viene a far spesa in Italia e si compra l’hotel più antico di Venezia: il Danieli. Ora il Danieli entra a far parte del gruppo Four Seasons, del quale Bill Gates detiene il 71,25 per cento delle quote mentre socio di minoranza resta il principe saudita Alwaleed bin Talal.

Cosa c’è sotto? Ci eravamo già occupati dell’acquisto da parte del fondatore di Microsoft del gruppo Four Seasons sottolineando come Gates abbia detto che il 50 per cento dell’industria turistica era destinato a scomparire dopo la pandemia perché il turismo del futuro sarebbe stato solo per ricchi. E quindi ecco che ci si getta sugli alberghi di lusso a Dubai e sul più antico albergo della Laguna. Le mosse di Bill Gates vanno sempre osservate con grande attenzione: ha sempre fiutato il business un attimo prima del suo apice, per lasciarlo poi al momento giusto: ha fato così con l’informatica e così coi vaccini.

E mentre i nostri politicanti continuano a terrorizzare con l’innocua variante Omicron per implementare un sistema di crediti sociali alla cinese, Bill Gates predice la fine della pandemia quest’anno e già si getta sul nuovo business, il turismo di lusso riservato ai ricchi. E non è l’unico a muoversi in questo senso: la Marriott International costruirà oltre 30 nuovi hotel di lusso nel 2022 Italia inclusa, a Roma si aprono ben venti hotel a 5 stelle, e il gruppo inglese Icon sta comprando gli impianti sciistici e le strutture della Via Lattea a Sestriere.

Il Danieli a Bill Gates, gli impianti sciistici agli inglesi, gli alberghi di Roma ai francesi, Milano ai sauditi… si sta avverando forse la profezia di Cossiga sul “vile affarista”? Ricordiamo che Cossiga fu molto netto nel “cantare le gesta” di Draghi e nell’ipotizzare cosa avrebbe fatto da presidente del Consiglio. “E’ il liquidatore, dopo la famosa crociera sul Britannia, dell’industria pubblica italiana quand’era direttore generale del Tesoro, e immaginati che cosa farebbe da presidente del Consiglio dei Ministri. Svenderebbe quel che rimane ai suoi comparuzzi di Goldman Sachs”.

A Cossiga davano del pazzo, ma quasi tutto quel che ha detto si è avverato. E notiamo come con Draghi lo shopping in Italia sia diventato un’abitudine. Noi potremo fare shopping solo previo green pass mentre Gates, gli arabi, gli inglesi e chi più ne ha più ne metta si comprano tutto.

E le nostre città le potranno vedere solo i ricchi stranieri. A noi saranno vietate.

ANDREA SARTORI

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time

Sostieni Visione TV

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni personali

Informazioni carta di credito
Questo è un pagamento sicuro crittografato SSL.
Termini

Totale Donazione: €25 One Time