Gli Stati Uniti consumano direttamente un attentato in Crimea provocando molti morti. La Russia è oramai palesemente costretta a difendersi di fronte alla violenza degli americani. Il mainstream prova a minimizzare l’accaduto. Il Corriere della Sera finge di credere che l’attacco in Crimea sia opera degli ucraini, mentre Repubblica non scrive neppure una parola sulla questione concentrandosi invece sulle “figlie segrete di Putin” e “l’harem di Kadyrov”. Il Fatto Quotidiano prosegue nella sua personale crociata contro Mons. Viganò

You may also like

Comments are closed.