Arrestato il governatore Toti, famoso per avere organizzato insieme a Bassetti una asfissiante campagna pro-vaccino in Liguria. Ora il “lockdown” forzato tocca a lui. Il Corriere della Sera intervista il mafioso Khodorkovsky per denunciare la presunta criminalità del sistema russo. La Repubblica non teme le esercitazioni nucleari di Mosca che, al contrario, sarebbero un “segno di debolezza”. Zelensky invece per Molinari è sempre più forte. Il Fatto irride i balletti dei bellicisti di ieri che provano a trasformarsi nei pacifisti di oggi in vista della imminente campagna elettorale per le europee

You may also like

Comments are closed.