Mai come in questi anni la Vergine Maria ha attirato così tanti attacchi in così poco tempo, e da autorità non da poco. L’ultimo in ordine di tempo arriva dall’attivista Lgbt Riccardo Simonetti che ha impersonato una Madonna transgender con la barba. L’attivista era stato indicato come “ambasciatore speciale Ue per i diritti Lgbt” ruolo però smentito dalla stessa Unione.

Come detto, questo è solo l’ultimo degli attacchi alla figura della Vergine di questo periodo. Il penultimo, inutile negarlo, arrivava proprio dall’Unione Europea con il famigerato “attacco al Natale” poi ritirato. Il nome “Maria” era indicato come non inclusivo, nonostante chiunque abbia un minimo di cultura religiosa sa che non è così. Poi vi è da segnalare in particolare l’attacco contro Medjugorje che parte da Galimberti che propone addirittura il TSO per chi va a Medjugorje per arrivare a più recenti attacchi del Corriere in cui il santuario mariano dove avvengono ancora apparizioni mariane è presentato come un luogo di pericolosi no vax.

In questo contesto va esaminato il caso di Lorenzo Damilano, leader antivaccinista che ha preso il virus a Medjugorje e dopo un periodo di terapia sub.intensiva ha cambiato idea (o gliel’hanno fatta cambiare con metodi persuasivi). La stampa mainstream ha usato un linguaggio religioso:Damilano si “sarebbe convertito alla scienza“. Questa retorica fa capire che oramai la questione del vaccino di scientifico non ha più nulla: è un culto. Ma guarda caso la guerra di religione diviene più forte quando c’é di mezzo la Vergine. Anche all’inizio dell’epidemia vi fu chi ironizzava sulla chiusura del santuario di Lourdes, teatro di guarigioni miracolose.

E’ forse perché la Vergine resta ancora la figura religiosa più amata dalla gente che si cerca di aggredirla in tutti i modi. Non ultimo abbiamo Papa Francesco che l’anno scorso con la scusa del Covid, aveva cercato di dribblare il tradizionale omaggio all’Immacolata andandoci all’ultimo secondo, quasi di nascosto, a causa delle proteste. Lo stesso Papa che invece non ha esitato a rendere omaggio alla Pachamama.

La Vergine fa paura ai demoni, questo lo insegna ogni teologo: fa paura perché Lei, una piccola donna di umile condizione, ha schiacciato la testa al drago. Ma fa paura anche perché é il simbolo della famiglia che oggi viene aggredita da ogni parte. Non sono mancate irrisioni al ruolo della Vergine nella Sacra Famiglia proprio in quanto “regina della famiglia“. Suor Lucia di Fatima disse che la battaglia finale si sarebbe combattuto attorno alla famiglia: ecco che lo vediamo coi nostri occhi.

La Madonna, venerata sia dai cristiani che dai musulmani, è una figura di potenza incomparabile per l’amore che ispira. E’ il baluardo contro un arido culto scientista. La Madre per antonomasia fa paura a chi vuole attaccare i bambini. Le guarigioni miracolose, alcune delle quali confermate da Nobel della Medicina come l’ex medico ateo Alexis Carrel spaventano alcuni perché tramite quelle guarigioni del corpo si arriva alla guarigione dell’anima. Quell’anima che alcuni vogliono uccidere.

ANDREA SARTORI

  • 3547 Sostenitori attivi
    di 10000
  • 3202 Sostenitori